VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".


Unisciti al forum, è facile e veloce

VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".

VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

Per DJ professionisti e aspiranti che desiderano pubblicizzare mix e remix in modo semplice ed efficace


    Il testo del decreto legge anti rave

    MAX TESTA
    MAX TESTA
    Admin
    Admin


    Sei un DJ ?
    Numero di messaggi : 10043
    Età : 53
    Città e Provincia : Parma (PR)
    Attività : DEEJAY
    Mi sento: : fine come la carta vetrata !!!
    Punti : 22091
    Reputazione126

    Il testo del decreto legge anti rave Empty Il testo del decreto legge anti rave

    Messaggio Da MAX TESTA Mar 8 Nov 2022 - 10:42

    Il testo del decreto legge anti rave 19456223-kfMB-U338012194571245YH-656x492@Corriere-Web-Sezioni

    Il testo ufficiale delle nuove norme «in materia di occupazioni abusive e organizzazione di raduni illegali», varate dal governo Meloni nel suo primo consiglio dei Ministri e contenute nel decreto legge 162 del 31 ottobre 2022:

    Il governo di Giorgia Meloni ha varato, durante il suo primo consiglio dei Ministri operativo, il primo decreto legge, dedicandolo a tre temi:
    • stretta sui rave party;
    • stretta sui benefici sull’ergastolo ostativo e rinvio della riforma Cartabia del processo penale al 30 dicembre;
    • anticipo della scadenza dell’obbligo vaccinale anti Covid per i sanitari, e dunque il loro immediato reintegro in servizio.


    Il decreto legge 31 ottobre 2022 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, ed è dunque in vigore.

    Sulla formulazione della stretta contro i rave party illegali — per contrastare i quali, si legge in Gazzetta Ufficiale, il governo ha ritenuto di agire davanti a una «straordinaria necessità e urgenza» di prevenire e contrastare «il fenomeno dei raduni dai quali possa derivare un pericolo per l’ordine pubblico o la pubblica incolumità o la salute pubblica» — sono subito sorte critiche e polemiche.

    Ecco il testo ufficiale del decreto, all’articolo 5:

    Art.5
    Norme in materia di occupazioni abusive e organizzazione di raduni illegali

    1. Dopo l’articolo 434 del codice penale è inserito il seguente: «Art. 434 -bis (Invasione di terreni o edifici per raduni pericolosi per l’ordine pubblico o l’incolumità pubblica o la salute pubblica). — L’invasione di terreni o edifici per raduni pericolosi per l’ordine pubblico o l’incolumità pubblica o la salute pubblica consiste nell’invasione arbitraria di terreni o edifici altrui, pubblici o privati, commessa da un numero di persone superiore a cinquanta, allo scopo di organizzare un raduno, quando dallo stesso può derivare un pericolo per l’ordine pubblico o l’incolumità pubblica o la salute pubblica.

    Chiunque organizza o promuove l’invasione di cui al primo comma è punito con la pena della reclusione da tre a sei anni e con la multa da euro 1.000 a euro 10.000.

    Per il solo fatto di partecipare all’invasione la pena è diminuita. È sempre ordinata la confisca ai sensi dell’articolo 240, secondo comma, del codice penale, delle cose che servirono o furono destinate a commettere il reato di cui al primo comma nonché di quelle utilizzate nei medesimi casi per realizzare le finalità dell’occupazione.».

    2. All’articolo 4, comma 1, del codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione di cui al decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, dopo la lettera i -ter ), è aggiunta la seguente: «i -quater ) ai soggetti indiziati del delitto di cui all’articolo 434 -bis del codice penale.».

    3. Le disposizioni del presente articolo si applicano dal giorno successivo a quello della pubblicazione del presente decreto nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.


    L’iter di conversione del decreto legge è iniziato, in Senato, il 3 novembre: e il governo, di fronte alle polemiche, ha aperto alla possibilità di modifiche.


    Fonte:  Corriere.it

      La data/ora di oggi è Sab 20 Apr 2024 - 18:22