VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".


Unisciti al forum, è facile e veloce

VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".

VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

DJ, VJ, Virtualdj, Musica, Eventi


+2
ildons
Davide76
6 partecipanti

VINILE ALLA RISCOSSA

Davide76
Davide76
VIP
VIP


Numero di messaggi : 6996
Età : 46
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13932
Reputazione321

VINILE ALLA RISCOSSA Empty VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da Davide76 Gio 21 Gen 2010 - 23:10

Articolo Tratto Da MAXIM.IT


Vinile alla riscossa
L’mp3 la fa da padrone?
Non è sempre così. Sempre più cultori nostalgici stanno riportando in voga il buon vecchio vinile.

Di Lorenzo Faggi

È umano, quasi fisiologico. Per ogni tendenza che spinge mode e consumi di una società in una certa direzione, se ne svilupperà un’altra di segno diametralmente opposto, chiamata ‘controtendenza’. Lo dice il vocabolario: orientamento culturale o ideologico opposto a quello dominante. È così nell’abbigliamento, nell’architettura, nell’economia, nel cinema e nella letteratura. Ed è così anche per quanto riguarda la musica e i suoi supporti. Se in questi ultimi anni si è fatto di tutto per rendere il suono qualcosa di microscopico, impalpabile e volatile, immagazzinandolo in enormi playlist tascabili grazie ai lettori mp3, o commerciandolo via internet scisso dal suo supporto materiale (il cd), è notizia di questi mesi che le vendite del vinile, un supporto praticamente dato per estinto, obsoleto retaggio di un epoca remota, viaggino ad altissimi trend di crescita. Qualcuno parla addirittura di un + 250% per l’anno 2007. Basta dare una breve occhiata alle ultime uscite discografiche per capire che qualcosa nel panorama sta cambiando: se l’LP più venduto risulta il classico Abbey Road dei Beatles, nella top ten figurano anche gruppi che piacciono soprattutto ai più giovani, come i The Killers e i My Chemical Romance. Vasco Rossi ha fatto stampare 4000 vinili del suo nuovo lavoro Il mondo che vorrei, a fronte delle 9000 richieste pervenute, esaurite in un battito di ciglia. Ed Elvis Costello ha venduto il recente album Momofuku solo attraverso downloading e su vinile, snobbando il consueto supporto cd. Cosa sta succedendo al mercato musicale in perenne crisi di astinenza da risultati? Il ritorno del vinile è un credibile segnale di ripresa o l’ennesimo inconsistente trend del momento?

VINIL TREND
“Tutti e due”, afferma Alessandro Cutolo, titolare della storica stamperia milanese Elettroformati s.r.l., l’unica (!) stamperia di vinili rimasta in tutto il Sud Europa (Portogallo, Spagna, Italia e Grecia). “Da una parte si assiste a una saturazione degli ascolti miniaturizzati, che spinge la gente a riscoprire supporti più classici. Questi supporti restituiscono alla musica la componente ‘fisica’ che l’mp3 le aveva levato: la gente ha bisogno di ‘toccare’ e ‘vedere’ quello che ascolta. D’altra parte, come spesso accade, si tende a mitizzare, a fare del vinile un emblema nostalgico dei bei vecchi tempi andati. E questo è sbagliato”. Sarà, ma quello che fino a poco tempo fa era considerato il brontosauro della storia musicale - grosso, ingombrante, imperfetto in quanto pieno di fruscii - adesso si sta diffondendo a macchia di leopardo anche in fasce di pubblico insospettabili, che giocavano ancora agli indiani quando il vinile fu spostato in cantina per i più moderni lettori cd.

QUESTIONE PSICO-ACUSTICA
“Una delle domande più frequenti”, continua Alessandro, “è se è vero che il vinile suona meglio del cd. Ma questa è una domanda a cui è difficile dare una risposta precisa. È vero che il disco in vinile ‘taglia’ le frequenze audio sotto i 5000hertz e sopra i 22000hertz, convogliando all’orecchio umano uno spettro di frequenze più ampio di quello del cd, che sopra i 14000 hertz fatica ad arrivare. Ma non bisogna scordare che il suono digitale è molto più limpido, pulito e cristallino. Asettico per i suoi detrattori e per i difensori a spada tratta dell’analogico”. E qui sta il vero nocciolo della questione: la componente psico-acustica. “Nel vinile la riproduzione delle frequenze è meccanica: una puntina incide un solco, trasmette un segnale a un amplificatore che lo riproduce. Il processo è analogico e intrusivo: i fruscii della puntina e le imperfezioni sono parte integrante della musica che esce dalla casse. Ma questo da un effetto di indescrivibile calore, mentre il suono digitale del cd appare freddo, impersonale, sterilizzato”. E poi c’è la componente ‘oggetto-feticcio’ di cui si parlava sopra: il vinile e il cd sono entrambi supporti materiali, ma grazie alle sue dimensioni il vinile appaga questo bisogno di fisicità in maniera molto più esaustiva rispetto al cd. Guardate la copertina di un album prima su un vinile e poi su un cd: la differenza è impietosa.

POLLICE NERO
“Se fino a 5 anni fa il 70% della produzione di vinile era destinata ai dj professionisti, oggi questa percentuale è scesa al 40. Non per una calo della domanda di questo settore, ma per un aumento della quota dei vinili destinati al pubblico, salita al 40%. La vera novità è che il classico lp adesso si trova anche nei megastore”.
E noi ci siamo andati, fotografando una situazione che presenta luci e ombre. Se nei negozi specializzati i vinili hanno da sempre rappresentato uno snodo focale nella geografia del punto vendita, attirando gli sparuti ma fedeli collezionisti e appassionati del settore, nei megastore come Fnac, Mediaworld o Feltrinelli i vinili sono ancora marginalizzati. Le uniche nuove uscite sono i 7 pollici (45 giri) dell’ultimo singolo di Vasco. Ma è anche vero che i commessi sono testimoni di un numero sempre maggiore di richieste, e nel reparto hi-fi è praticamente impossibile non trovare un giradischi in esposizione, mentre qualche anno fa questi oggetti erano fuori catalogo.

FUTURO O PASSATO?
“Per il momento”, dice Alessandro “il business che impazza su internet è quello dei falsi d’opera. Vecchi titoli di catalogo come Beatles, Doors, Louis Armstrong, che vengono venduti come originali d’epoca anche se sono falsi, realizzati da stamperie che così facendo arrotondano le entrate di un mercato fino a poco tempo fa in agonia”. E per il futuro? Questo è un enigma che ancora nessuno è in grado di risolvere. Molto dipenderà dalla misura in cui le major discografiche punteranno su questo supporto come via uscita dal tunnel della depressione commerciale (si ricordi che un cd si copia con un semplice masterizzatore, mentre per un vinile bisogna andare in fabbrica!), e da quanto le superstar della musica vorranno e sapranno influenzare il mercato con le loro scelte. Intanto, nel suo studio officina che pare uscito da un set di archeologia industriale, con macchine e strumentazioni che molti oggi definirebbero dotate di un arcaico fascino vintage, Alessandro non se ne preoccupa più di tanto. Ha attraversato momenti duri, e non lo spaventa il fatto che questa nuova infatuazione del mercato possa sgonfiarsi da un momento all’altro come un sufflè venuto male. “Questo lavoro è una passione. Se lo facessi solo per soldi avrei già smesso da tempo”. Eppure, nonostante l’età e un progresso tecnologico fermo al palo da più di vent’anni, il vinile continua a esercitare un incredibile fascino. “La cosa più strana, assurda, inverosimile, che mi fa sorridere e inorgoglire al tempo stesso quando ci penso, è che il nostro è un lavoro totalmente anacronistico: si parla di fare le carrozze quando gli altri vanno in giro con le Ferrari. E la gente le compra!”



ALTRO ARTICOLO TRATTO DA SOUNDBLOG

La Mp3 generation riscopre il fascino del vinile

Ah, il vinile! Nell’era digitale ormai il disco sembra essere preistoria, eppure esistono fenomeni in controtendenza davvero interessanti. Dando uno sguardo ai dati di vendita dei negozi musicali degli ultimi sei mesi, in articolo pubblicato oggi su La Stampa ci si è resi conto con sorpresa che i vinili sono stati commercializzati il 13% in più di quanto non avvenisse in passato, un aumento che equivale ad un record. Il mondo si chiede chi abbia ancora a casa (e funzionante) un lettore di 45 giri, e il mondo risponde che sono in molti ad averlo e non hanno nessuna intenzione di rinunciarvi (me compreso).

Secondo Stuart Smith, titolare di un negozio della Leamington Spa, i vinili sono molto amati anche dal pubblico giovanile, che preferisce mostrare oggi nelle proprie camerette (e alle proprie fidanzate) una bella collezione visibile e personalizzante di dischi, piuttosto che un hard disk strapieno di brani piratati. Non è quindi una volontà conservatrice di mantenimento refrattario delle vecchie tecnologie, ma una nuova affezione ad un prodotto dal sapore artigianale che emoziona e dà valore alla musica.

Una tendenza di mercato (anche italiana, vedi i progetti discografici di Vasco Rossi) che diventa presto un’offerta di commercializzazione che si allarga alle novità discografiche: due terzi dei singoli prodotti in Gran Bretagna oggì vengono pubblicati anche nel formato in vinile, edizioni limitate che permettono di vendere più singoli perchè collezionabili. L’elemento di forza del 45 giri sembra essere proprio la sua “scomoda” tangibilità. Le dimensioni importanti e la confezione in cartoncino stampato con la velina protettiva interna, il particolare “rumore dei silenzi” tra un brano e l’altro, il posizionamento manuale della puntina e il roteare di uno strumento che produce senza dubbio suoni più avvolgenti di qualsiasi altro mezzo ultra tecnologico in commercio. Il grande mito del vinile, e i giovani londinesi ce lo dimostrano, non è mai tramontato. A seguire, un video che farà piacere a tutti i nostalgici. Pink Floyd, non dico altro.
ildons
ildons
Virtualdeejay Mod
Virtualdeejay Mod


Numero di messaggi : 852
Età : 32
Città e Provincia : Bagheria (PA)
Attività : DJ, OPERAIO
Mi sento: : Lento
Punti : 5620
Reputazione28

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da ildons Gio 21 Gen 2010 - 23:54

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
djsdong
djsdong
Utente registrato (1° Livello)
Utente registrato (1° Livello)


Numero di messaggi : 139
Età : 45
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : operaio magico
Mi sento: : indipendente dalle mode e dal mercato
Punti : 5184
Reputazione0

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da djsdong Mer 17 Feb 2010 - 14:19

belli sti articoli!!! Smile specialmente per me, che tra non molto affermerò "QUESTO E' IL MIO DISCO!!" nella maniera piu vera possibile.

il bello dei dischetti e che ne compri pochi, ma se li scegli bene li suonerai per sempre perchè molto spesso si stampa musica che non segue mode o trend (anzi magari gli anticipa) e dunque musica che non PASSA.

io suono tuttora i miei vinili.. che... se non erro comprai 15/20 anni fa. sapete una cosa???
la musica elettronica o dance (che dir si voglia) era gia abbastanza evoluta, anzi, nei 90 c'era un movimento "underground" di musica "dance" cosi enorme e evoluto da rabbrividire.
per chi ha sempre suonato dance commerciale sembrerà che parlo ETRUSCO Smile

Smile ora vedo tanti fighetti con occhiali da sole grandi come pannelli solari e ciuffi alla "takashi fushiama" Wink che non capiscono nulla di musica e pensano di essere LORO il futuro... scaricando col "mulo" ... psss.......



ci sono piu Dj, che morti in campo santo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Davide76
Davide76
VIP
VIP


Numero di messaggi : 6996
Età : 46
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13932
Reputazione321

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da Davide76 Mar 18 Mag 2010 - 18:18

ANNO 2010 E ANCORA VINILE ALLA RISCOSSA.......

Pezzo tratto da Prince Faster 2.0


2010, La vendetta del vinile!

Ventisette anni fa nasceva il supporto CD, veniva lanciato sul mercato da due colossi della tecnologia, Sony e Philips, si parlò di rivoluzione tecnologica e musicale, di una svolta epocale, mai più fruscii, mai più scrocchi, mai più rumble e flutter, un supporto eterno, perfetto, indistruttibile, il vinile sarebbe stato destinato a sparire nel giro di pochi anni.


Mai affermazioni si sono rivelate più sbagliate, il cd è un supporto deteriorabile, fallibile, imperfetto, distruttibile, ma la cosa più importante è che il vinile ancora oggi, nonostante i menagrami, e nonostante tutte le variazioni sul tema cd, suona decisamente ancora meglio di un qualunque altro supporto o tecnologia, che sia cd, mp3/4/5, sacd, hepc ecc…in realtà fu una tecnologia “sbagliata”, in quanto si tentò di ricostruire una sinusoide (analogico, vinile) da onda quadra attraverso dei bit,16 nella migliore delle ipotesi (2 elevato alla 16), 20 una rarità, 24 “una leggenda metropolitana”.

Ma ci sono altri segnali che fanno pensare alla morte tecnologica del Cd, negli ultimi due anni la vendita del vinile nel mondo è quadruplicata, quella dei giradischi idem, certo sono ancora numeri piccoli, ma le previsioni per i prossimi 4 anni da parte degli operatori del settore sono esaltanti.

Altro segnale importantissimo è che una delle più grandi multinazionali del cd ha recentemente acquistato la più prestigiosa ed importante etichetta discografica che stampa vinile audiofile.

Con l’avvento del Cd, con la tecnologia che fa passi da gigante, nasce l’algoritmo Mpeg1-Layer3 il formato audio compresso mp3, (la tomba delle multinazionali del settore) la cosiddetta musica liquida, che è quella che si scarica da internet per intenderci , assieme a questo formato che deteriora inevitabilmente la qualità audio, nascono altri formati audio che permettono la compressione senza alterarne (ma questo è vero solo in parte) la qualità, vedi file Lossless, Aac, Flac ecc…tutte queste tecnologie, ma ce ne sono tantissime, sono in realtà molto più comode del vinile, si possono ascoltare ovunque, e da chiunque abbia un semplice lettore di musica liquida, non costano nulla, cosi come non costa nulla la musica che si scarica, certo è illegale scaricare musica gratis, ma in fondo chissene frega!?!?!? Di musica buona ce n’è poca, e quella poca si perde nel dedalo delle mille altre, da un cd si prendono i due tre brani, che musicalmente parlando si salvano, e ci si fa una bella compilation, siamo insomma tornati agli anni sessanta dove si ascoltavano i 45 giri, quindi oggi si è praticamente persa quella pratica degli anni settanta dove un 33 giri era un opera, dalla copertina al contenuto musicale, e la si ascoltava tutta, e tutta d’un fiato.

Le multinazionali della musica, con un ritardo degno di un bimbo scemo, ed una lentezza di un bradipo sotto oppio, stanno faticosamente tentano di recuperare terreno e tappare questa voragine che loro stesse non volendo hanno creato, non ce la faranno.

Il vinile vincerà!!!!

Ma dopo tutta questa chiacchierata, la domanda è: la buona musica ancora c’è?!?! e se c’è, dove sta? Direi che basta cercarsela Smile
djsdong
djsdong
Utente registrato (1° Livello)
Utente registrato (1° Livello)


Numero di messaggi : 139
Età : 45
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : operaio magico
Mi sento: : indipendente dalle mode e dal mercato
Punti : 5184
Reputazione0

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da djsdong Mar 18 Mag 2010 - 22:16

veramente un bel articoletto.
se in giro c'è musica buona????? io penso che ce sia veramente poca. occorre selezionare, filtrare molto.
ho notato che INTERNET sta "offuscando" la cultura e il modo di fare le cose in senso peggiorativo.
il web (e il mondo) è pieno di "produttori" che in 5 minuti ti fanno 34 canzoni... ma lasciamo stare dai.

a proposito della rete:
il vinile, ironia della sorte , riesce a vendere BENE e FACILMENTE grazie a... internet.

sapete ragazzi, senza offendere nessuno, il vinile è fatto per VERI appassionati di musica.
per paura di essere frainteso, mi spiego meglio:

- tutto il processo chimico/meccanico nella creazione del disco in vinile è pura arte,

- solitamente chi compra vinile è un SERIO ASCOLTATORE nel senso che prende un po di tempo, si rilassa e si gode la musica preferita (o fa un party in casa Smile )

- la musica diventa "protagonista" e può essere capita e apprezzata veramente, dal momento che non si può andare in piazzetta con un giradischi portatile :P

concludo,
i vari formati di compressione sono certamente utili per usi piu dinamici (macchina, viaggi ecc) dal momento che anche io ne faccio uso (non massiccio, in verità).

in USA si vende vinile a prezzi NORMALI e cioè dai 13 ai 18 dollari (10 - 15 euro) per un DOPPIO LP con mp3 in omaggio (per i singoli il prezzo è di circa 5/7 dollari)


Ultima modifica di djsdong il Mar 18 Mag 2010 - 22:27 - modificato 1 volta.



ci sono piu Dj, che morti in campo santo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Carlo S.
Carlo S.
Admin
Admin


Numero di messaggi : 3746
Età : 61
Città e Provincia : Quartu S. Elena (CA)
Mi sento: :
Punti : 11034
Reputazione199

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da Carlo S. Mar 18 Mag 2010 - 22:21

Bisogna crederci,tutti possono contribuire,,,case discografiche ,artisti,addetti hai lavori,e perchè no,anche i dj,sono d'accordo,internet si sta rivelando un boomerang,ormai tutti possono scaricarsi un pezzo,ma poi?Che ci rimane,nulla,almeno col vinile la musica la tocco,la vedo,la posso anche sbattere a terra,ma almeno mi rimane qualcosa,certo poi magari a qualcuno può anche dare fastidio che il vinile abbia le sue rivincite..... Smile
djsdong
djsdong
Utente registrato (1° Livello)
Utente registrato (1° Livello)


Numero di messaggi : 139
Età : 45
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : operaio magico
Mi sento: : indipendente dalle mode e dal mercato
Punti : 5184
Reputazione0

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da djsdong Mar 18 Mag 2010 - 22:33

lillicu ha scritto:Bisogna crederci,tutti possono contribuire,,,case discografiche ,artisti,addetti hai lavori,e perchè no,anche i dj
esatto, lillicu, guarda che i Dj posso influenzare PESANTEMENTE l'industria perchè (gia sai) che un dj compra 20 canzoni alla settimana o al mese (per esempio).. e la casalinga "di voghera"??? 2 cd all'anno al massimo.

siamo NOI i padroni del mercato Smile a proposito, se vuoi una copia in vinile del mio prossimo disco dimmelo, cosi quando scendo in sardegna ci incontriamo e te lo do (dopo una bevuta di birra ichnusa).

ciaooooooooooooooo

ps: sono appena tornato da new york, stanno ristampando tutti i mix anni 70 tipo, clash, jackson, sos band 5 ecc..



ci sono piu Dj, che morti in campo santo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Carlo S.
Carlo S.
Admin
Admin


Numero di messaggi : 3746
Età : 61
Città e Provincia : Quartu S. Elena (CA)
Mi sento: :
Punti : 11034
Reputazione199

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da Carlo S. Mar 18 Mag 2010 - 22:39

djsdong ha scritto:a proposito, se vuoi una copia in vinile del mio prossimo disco dimmelo, cosi quando scendo in sardegna ci incontriamo e te lo do (dopo una bevuta di birra ichnusa)....

Se ti vien bene passare in zona(Cagliari,io abito a Quartu S.E.)non ci sono problemi,se no me lo spedisci(naturalmente lo pago)....



ok
djsdong
djsdong
Utente registrato (1° Livello)
Utente registrato (1° Livello)


Numero di messaggi : 139
Età : 45
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : operaio magico
Mi sento: : indipendente dalle mode e dal mercato
Punti : 5184
Reputazione0

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da djsdong Mar 18 Mag 2010 - 23:46

allora lillicu, essendo il prezzo del vinile attorno ai 4 euro, mi ofri una bella birra media, facciamo 2 chiacchiere e siamo a posto Smile ok? si si mi va bene, io ho parenti a maracalagonis, sinnai, e cagliari



ci sono piu Dj, che morti in campo santo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Davide76
Davide76
VIP
VIP


Numero di messaggi : 6996
Età : 46
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13932
Reputazione321

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da Davide76 Mer 19 Mag 2010 - 9:26

Djsdong a spiegato bene tutto e da come parli si sente che sei un buon ascoltatore di buona musica di qualità.
Infatti spesso ci dimentichiamo che il dj prima di essere dj deve essere anche un buon ascoltatore di musica.
Si e vero il dj potrebbe dare una bella botta al mercato del vinile in quanto la fa da padrone , ma penso sia dura perche ormai anche il dj si e addeguato a questo mercato dell'mp3 che fa pietà ma alla fine e solo e quasi sempre questione di soldi.
Ormai un dj come anche una comune persona non spende piu 10 o 15 euro per un vinile con 2 brani quando su itunes con 10 euro gli vengono 10 brani.
Questione di praticita ed economia ma la musica e sempre meno i brano son sempre piu simili l'uno dall'altro colpa anche di questi programmini che in meno di 2 minuti ti montano si un brano ma che brano?
Son brani sempre piu silenziosi e sempre piu muti , non esistono piu se non rare le voci femminili tipo quella di Corona o black box e altre.. che ti davano l'emozione e l'energia che in 5 minuti la pista si riempiva.
Tutto muto solo poche sinfonie monotone e basta.
Non so per carità sara anche che la generazione campbia e noi stiamo passando di moda non lo so ma io la vedo un po cosi.
Adesso il dj di nuova generazione si basa molto su tecnica tecnica e tecnica ma la figura del dj promotore della nuova musica e delle piste da ballo sta scomparendo secondo me , vedo molti dj che manco alzano gli occhi sulla pista sempre inchiodati sullo schermo del pc e piggiare pulsantini e manco si rendono conto di quello che sta succedendo.
Noi (almeno io) ogni brano che mettevo osservavo e guardavo i volti delle persone e le espressioni ad ogni brano.
Comunque discorsi a parte tornando al vinile secondo me prima di farlo defunto ne passeranno ancora molti di anni , perche fin che mancherà la qualita audio il vinile sara vivo , anche io uso gli mp3 ma solo per pura praticità e niente piu ma i miei dischi li ho ancora e ne sto ancora ricercando.

WIWA IL VINILE ola
djsdong
djsdong
Utente registrato (1° Livello)
Utente registrato (1° Livello)


Numero di messaggi : 139
Età : 45
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : operaio magico
Mi sento: : indipendente dalle mode e dal mercato
Punti : 5184
Reputazione0

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da djsdong Mer 19 Mag 2010 - 10:58

davide76 ha scritto:
Ormai un dj come anche una comune persona non spende piu 10 o 15 euro per un vinile con 2 brani quando su itunes con 10 euro gli vengono 10 brani.
io ho notato che in europa un vinile costa attorno i 5,9 euro.
"dentro" ci trovi spesso 3/4 tracce diverse (sarebbe l'EP). il punto è questo:

1- l'italia non da nessuna agevolazione fiscale a nessuno.
2- l'italia ha tante di quelle tasse che... si vede NERO Smile
3- l'italia è governata da vecchi, presuntuosi e ignoranti.
4- in l'italia non esiste la VERA concorrenza.

come si nota, tutto questo porta all'impossibilità di tante cose per un dj che voglia vendere a buon prezzo e legalmente la propria musica (in italia!!!!!!!!!!!).

la vendita di dischi in vinile si è spostata su internet, i prezzi sono abbastanza buoni e poi la siae non fa pagare ulterioni licenze ai DJ.

per questo anche io vendo la mia musica su iTunes (cerca "fanni carlo" ho 3 tracce all'attivo) perchè in italia è impossibile vendere in maniera legale senza avere un ricarico fortissimo nel prezzo finale.
il mio LP lo do di persona a prezzo di costo (3 euro) e contiene 4 tracce, vedi un po tu Very Happy

davide76 ha scritto:
Questione di praticita ed economia ma la musica e sempre meno i brano son sempre piu simili l'uno dall'altro colpa anche di questi programmini che in meno di 2 minuti ti montano si un brano ma che brano?
se le canzoni sono tutte uguali o molto simili tra loro la colpa è sia di coloro che la fanno che di chi la compra.
ora tutto è allo sfascio ma penso sia giustisimo cosi: una stupida traccia elektro non ci darà piu nessun successo (e qui me la godo Very Happy ).



ci sono piu Dj, che morti in campo santo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
SILLO
SILLO
Apple
Apple


Numero di messaggi : 3003
Età : 40
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : collaudatore di materassi
Mi sento: : si,se mi parlo mi sento
Punti : 8420
Reputazione133

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da SILLO Mer 19 Mag 2010 - 11:45

mha , il discorso è sempre lungo e non c'è un singolo motivo,
il vinile non morirà mai,o almeno cosi la penso io,
però gli artefici di questo calo sono stati diversi,dalle case discografiche italiane (che hanno già ucciso i singoli in cd)
ai dj,penso più i piccoli dj,dove il numero è aumentato notevolmente,devono avere una valangata di musica....e non hanno soldi
io di soldi ne spendo tanti in musica,pero se dovessi acquistare tutti i singoli o vinili di canzoni che uso e che mi piacciono dovrei vendere un rene,
poi un conto è spendere dei soldi per una cosa che mi piace...e vabbè ci stà
ma spendere un sacco di soldi per delle canzoni che poi mi durano 2 mesi,e poi finiscono in cantina,solo perchè piacciono alla massa il discorso cambia un'attimo,
purtroppo bisogna guardare anche il portafoglio...o almeno io lo guardo
quindi comprando solo la canzone che usi a 1€ inveceche il vinile a 7€
poi alla fine non è colpa mia se non si vendono più dischi dai

...non so se il concetto è stato chiaro scratch



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Davide76
Davide76
VIP
VIP


Numero di messaggi : 6996
Età : 46
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13932
Reputazione321

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da Davide76 Mer 19 Mag 2010 - 11:59

Heheh... alla fine il discorso finale e sempre lo stesso I SOLDI Smile

Per quanto riguarda il discorso vinili archiviati io la mia collezione di vinili ti posso garantire che li vado a suonare adesso anche se hanno una 15ina d'anni fanno la sua porca figura Wink
Bisogna saper scegliere i vinili giusti con la musica giusta che non tramonta mai ed anche questo fa parte del dj Wink
Una volta c'erano i negozi che si andava si ascoltava si provava a mixare , ci si incontrava e si chiaccherava (bei tempi) che peccato che anche questi negozi siano spariti sempre causa gli store di mp3 Sad
SILLO
SILLO
Apple
Apple


Numero di messaggi : 3003
Età : 40
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : collaudatore di materassi
Mi sento: : si,se mi parlo mi sento
Punti : 8420
Reputazione133

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da SILLO Mer 19 Mag 2010 - 12:31

i dischi belli li suoni sempre
il problema è su quelli mediocri
non ti parlo del grande dj che fa la sua musica e la gente va per ascoltarlo,
ma parlo del dj piu comune,quello sfruttato per tenere la pista,
dove a volte,anzi spesso, metti la musica che vuole ascoltare la gente,
....io Maracaibo non lo comprerò mai però la gente lo vuole
idem magari per i pezzi pop da shakira a beyoncè, o pezzi house
canzoni che a me magari mi fanno cadere le palle,a molti piacciono e allora devi metterle.
questo a me non piace tanto,a volte comunque ci può stare,ovvio



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
ildons
ildons
Virtualdeejay Mod
Virtualdeejay Mod


Numero di messaggi : 852
Età : 32
Città e Provincia : Bagheria (PA)
Attività : DJ, OPERAIO
Mi sento: : Lento
Punti : 5620
Reputazione28

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da ildons Mer 19 Mag 2010 - 12:36

davide76 ha scritto:Heheh... alla fine il discorso finale e sempre lo stesso I SOLDI Smile

Una volta c'erano i negozi che si andava si ascoltava si provava a mixare , ci si incontrava e si chiaccherava (bei tempi) che peccato che anche questi negozi siano spariti sempre causa gli store di mp3 Sad

Davide ti posso assicurare che a palermo ci sono ancora questi negozi... non ti fanno mixare i dischi, ma ascoltare si...



Cchiu' pilu ppi tutti, azz azz azz iu iu iu iu
Carlo S.
Carlo S.
Admin
Admin


Numero di messaggi : 3746
Età : 61
Città e Provincia : Quartu S. Elena (CA)
Mi sento: :
Punti : 11034
Reputazione199

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da Carlo S. Mer 19 Mag 2010 - 14:55

Si alla fine i soldi fanno sempre la differenza,certo un top dj che suona nei locali di tutto il mondo non penso che compri vinili,sono le case discografiche che magari fanno a gara perchè lui li suoni,avete ragione nel dire che un ragazzo come fa a comprarsi tutte le novità,poi ho sentito non so se è vero,che su cento persone di tutto il mondo che scaricano dalla rete,(sopratutto illegalmente)trenta sono italiani,quindi mi auguro che veramente che si ritorni a incidere e vendere vinili,a prezzi accessibili.........Dj Sdong.. Ok per la birra,naturalmente il vinile lo voglio autografato,non si sa mai tu diventi famoso.... Smile
Davide76
Davide76
VIP
VIP


Numero di messaggi : 6996
Età : 46
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13932
Reputazione321

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da Davide76 Mer 19 Mag 2010 - 17:17

@ildons
Sai in questi ultimi anni che ho cominciato a navigare fare accquisti e chiaccherare piacevolmente con tutti voi mi son reso conto poi non so se e solo una mia impressione , che li al sud da voi ci sia molta ma molta piu passione per il mondo del dj che non qui da noi Wink
Qui al mio paese l'unico rimasto era il disco club del buon Piero Fidelfatti li andavamo ascoltavamo aveva i piatti e mixer provavamo ma sopprattuto era un luogo di ritrovo per noi appassionati di musica.
Poi quando ha chiuso lui e sparito tuttto un vero peccato....
ildons
ildons
Virtualdeejay Mod
Virtualdeejay Mod


Numero di messaggi : 852
Età : 32
Città e Provincia : Bagheria (PA)
Attività : DJ, OPERAIO
Mi sento: : Lento
Punti : 5620
Reputazione28

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da ildons Mer 19 Mag 2010 - 17:34

Non posso dire ne si ne no, certamente posso dire che a roma in un villaggio di 2000 persone non c'era nemmeno un dj, strano ma è così... di negozi qui c'è ne sono parecchi, e non piccolissimi c'è da considerare che io abito in un capoluogo di regione forse anche per questo trovo tutto e subito, palermo non è piccolina come città.



Cchiu' pilu ppi tutti, azz azz azz iu iu iu iu
MAX TESTA
MAX TESTA
Admin
Admin


Sei un DJ ?
Numero di messaggi : 9906
Età : 51
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : DEEJAY
Mi sento: : fine come la carta vetrata !!!
Punti : 21059
Reputazione126

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da MAX TESTA Mer 19 Mag 2010 - 17:50

Il discorso comunque è che la musica che ti piace te la ascolti a casa,se vuoi lavorare devi avere un repertorio che sia in grado di spaziare e parecchio.
Poi come diceva Lodola: "Gotta have own your style!" ("ognuno ha il suo stile" Wink )



La vita non si misura dai respiri che facciamo ma dai momenti che ci tolgono il respiro

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Davide76
Davide76
VIP
VIP


Numero di messaggi : 6996
Età : 46
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13932
Reputazione321

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da Davide76 Mer 19 Mag 2010 - 18:14

Si questo e vero ma e un discorso che e valido per noi piccolini , diciamo il cosidetto dj ambulante che una volta suona ad una festa per bambini una volta ad un parti per anziani e cosi via dicendo....
I cosidetti se proprio cosi li vogliamo chiamare GRANDI DJ di grossa fama hanno un unico stile suo sanno gia dove vanno e la gente va li per ascoltare il SUO stile e se ci pensate un'attimo vedrete che dj come tiesto (tanto per citarne uno) avranno un repertorio molto minore al nostro Smile
djsdong
djsdong
Utente registrato (1° Livello)
Utente registrato (1° Livello)


Numero di messaggi : 139
Età : 45
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : operaio magico
Mi sento: : indipendente dalle mode e dal mercato
Punti : 5184
Reputazione0

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da djsdong Mer 19 Mag 2010 - 21:51

personalmente io la penso cosi:

i grandi DJ sono i pupazzi delle MAJOR.
ora, le MAJOR apparentemente sebrano in crisi, ma consideriamo un semplice fatto: LORO detengono il monopolio del 99% di tutti i tipi di mercati e distribuzioni sia fisiche che digitali.

poi, il dj deve avere un proprio sound, e il pubblico lo deve ciucciare e stare zitto.
altrimenti si parla di un DJ-joke box (sempre parere personale).
varcate il confine di questa nazione del c... e poi mi dite.

in fine... rullo di tamburi... soluzione finale di come si risolve il problema MONEY:

un dj LIBERO che compra 10 (mp3 o vinile) canzoni al mese UNDERGROUND è piu avvantaggiato rispetto a un dj COMMERCIALE perchè essendo musica che non rispecchia i canoni del momento diventanda pressapoco eterna e dunque risuonabile in tanti contesti/tempi differenti.
Smile con questo ricordo che rispetto il lavoro di tutti voi , questo è il mio punto di vista personale. ok?
siate magnanimi. Very Happy



ci sono piu Dj, che morti in campo santo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
djsdong
djsdong
Utente registrato (1° Livello)
Utente registrato (1° Livello)


Numero di messaggi : 139
Età : 45
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : operaio magico
Mi sento: : indipendente dalle mode e dal mercato
Punti : 5184
Reputazione0

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da djsdong Mer 19 Mag 2010 - 22:07

lillicu ha scritto:un top dj che suona nei locali di tutto il mondo non penso che compri vinili,sono le case discografiche che magari fanno a gara perchè lui li suoni
personalmente non mi trovo d'accordo, lillicu, sai... molti dj (casualmente non italiani... ) comprano solo vinile perchè in giro si trovano tutte le nuove produzioni. ricordo sempre che i prezzi sono piu umani all'estero. tenete sempre questa cosa presente. ok?

a new york ho visto un dj comprare in un solo colpo 20 lp, peggio di me cazz Wink e non era mica una star DJ.
il punto è che in italia si crede alle solite BALLE del "non ho soldi ma voglio tutta la musica"...
ragazzi... col cazzo!!!!!! scusate, ma ci si deve sacrificare per le proprie passioni. e basta.

io penso che il vinile dia consistenza al DJ, un MAC no. perchè??
perchè è molto probabile che dentro al MAC ci siano 450.000 mp3 pirata e questo, cari miei, fa perdere CREDITO e ONORE a tutti i dj SERI che COMPRANO musica indipendentemente dal supporto.

ecco spiegato il motivo per cui abbiamo perso TUTTO IL POTERE CONTRATTUALE creato con fatica in questi ultimi 40 anni.
e questo mi fa arrabbiare parecchio Very Happy



ci sono piu Dj, che morti in campo santo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Davide76
Davide76
VIP
VIP


Numero di messaggi : 6996
Età : 46
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13932
Reputazione321

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da Davide76 Gio 20 Mag 2010 - 8:42

Io al 99,99% i file li compero , sono un buon cliente di itunes [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Sul tubo qualche volta scarico i pezzi da museo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] diciamo roba che neanche se giri mezzo mondo fatichi a trovarla , e onestamente io non so come facciano certe persone ma io ad andare a suonare con file pirata me la farei addosso dalla paura.
Di soldi in vinili ne ho spesi tanti ma tanti nel vero senso della parola ed ancora oggi ne compero,comunque lasciando perdere un'attimo il discorso che in italia sappiamo già come funzionano le cose haime.. , vorrei sottolineare che adesso se notiamo i vinili sono molto ricercati c'e gente come me che ne ha venduti moltissimi e solo oggi si accorge di essersi pentito amaramente.
Quello che voglio dire e che accquistando un vinile non e niente perduto perche un domani lo puoi sempre rivendere c'erto non potrai pretendere di guadagnare i soldi che lo hai pagato ma qualcosa si recupera sempre l'mp3 a chi lo vendi ??
MAX TESTA
MAX TESTA
Admin
Admin


Sei un DJ ?
Numero di messaggi : 9906
Età : 51
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : DEEJAY
Mi sento: : fine come la carta vetrata !!!
Punti : 21059
Reputazione126

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da MAX TESTA Gio 20 Mag 2010 - 17:32

E' ora però di finirla con la storia che chi usa il pc usa solo roba pirata,faccio notare che i sequestri sono al 95% rivolti a cd masterizzati e che in tutte le radio a noi conosciute gira materiale in digitale (mp3),così come in tv ecc ecc.
E' logico che i discorsi comuni son sempre gli stessi: "ah facile,usi il computer..." e allora usalo te,io vado a fare un giro e vediamo come te la cavi te e il computer [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]



La vita non si misura dai respiri che facciamo ma dai momenti che ci tolgono il respiro

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
ildons
ildons
Virtualdeejay Mod
Virtualdeejay Mod


Numero di messaggi : 852
Età : 32
Città e Provincia : Bagheria (PA)
Attività : DJ, OPERAIO
Mi sento: : Lento
Punti : 5620
Reputazione28

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da ildons Gio 20 Mag 2010 - 17:48

hahahaha immagino a max che dice sta frase a un ragazzo hahahahahaha che scena hahahahahahah



Cchiu' pilu ppi tutti, azz azz azz iu iu iu iu
Davide76
Davide76
VIP
VIP


Numero di messaggi : 6996
Età : 46
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13932
Reputazione321

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da Davide76 Gio 20 Mag 2010 - 18:35

VINILE ALLA RISCOSSA 22983 sai max l'estate scorsa un tipo mi ha detto la solita frasetta (il pc fa tutto lui) sai che per poco non lo schiaffeggio VINILE ALLA RISCOSSA 22983
Va be dai scherzi a parte io credo che un dj professionale suoni file originali e di buona qualita non credo che un dj vada a suonare in un club con file taroccato e se lo fa peggio per lui Smile

Comunque se vogliamo dirla proprio tutta max lo sa meglio di me che anche ai tempi dei vinili c'erano i vinili pirata (taroccati)
ildons
ildons
Virtualdeejay Mod
Virtualdeejay Mod


Numero di messaggi : 852
Età : 32
Città e Provincia : Bagheria (PA)
Attività : DJ, OPERAIO
Mi sento: : Lento
Punti : 5620
Reputazione28

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da ildons Gio 20 Mag 2010 - 18:49

ma avevano un prezzo questi vinili taroccati suppongo!! + che taroccati forse è meglio dire copie... se avevi la licenza sperimentale eri a posto VINILE ALLA RISCOSSA 390963



Cchiu' pilu ppi tutti, azz azz azz iu iu iu iu
Davide76
Davide76
VIP
VIP


Numero di messaggi : 6996
Età : 46
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13932
Reputazione321

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da Davide76 Gio 20 Mag 2010 - 19:09

Dicesi taroccati dischi privi di bollino SIAE spesso erano quelli di importazione.
Che poi ci sarebbe da fare un dilemma anche qui perche io mi ricordo che sulla maggior parte dei dischi una volta il bollino SIAE era attaccato nel celophane della confezione ed e logico che scartando il disco lo butti Smile
Leggevo poco tempo fa in un forum che in un posto che si chiama Novegro un paio di anni fa alla fiera del disco ci fu un bliz della finanza e la cosa strana fu che sequestrarono proprio i vinili ed una cuantita enorme.. poi non so come ando a finire quella storia.
Mah.. vacci a capire qualcosa tu scratch
ildons
ildons
Virtualdeejay Mod
Virtualdeejay Mod


Numero di messaggi : 852
Età : 32
Città e Provincia : Bagheria (PA)
Attività : DJ, OPERAIO
Mi sento: : Lento
Punti : 5620
Reputazione28

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da ildons Gio 20 Mag 2010 - 19:15

semplice, il caporale della finanza era un dj Suspect



Cchiu' pilu ppi tutti, azz azz azz iu iu iu iu
djsdong
djsdong
Utente registrato (1° Livello)
Utente registrato (1° Livello)


Numero di messaggi : 139
Età : 45
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : operaio magico
Mi sento: : indipendente dalle mode e dal mercato
Punti : 5184
Reputazione0

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da djsdong Gio 20 Mag 2010 - 21:43

ciao max, gia lo sai che quando io parlo di file pirata non penso a gente come te, o davide. ciononostante non puoi darmi torto , ti sfido:
controlliamo il pc di un dj... è palese... è troppo facile scaricare e lo fanno tutti. aimè...

comunque vi ricordo che il dj va sempre rispettato per la musica e non il supporto. e chi compra musica , anche se mp3 fa bene. l'importante è che il cerchio ECONOMICO si chiuda.

cioè:
il produttore investe sulla musica
e i guadagni di questa musica tornino in buona parte al produttore.

punto e basta. è questa la logica. poi parliamo di mp3, cd, vinile, .. dello scaldabagno di mia nonna ecc Very Happy

ps: max.. aio!!! usare un pc è facile come mette vinile. è uguale. ..solo che il software nel pc ti permette di mettere automaticamente a tempo le tracce.. questo è un BARO ragazzi, biricchini. Very Happy dunque io sentenzio che sia piu facile fare il "dj" con il pc. e qui non ci sono storie, i fatti sono indiscutibili. tutto ciò , vi ricordo, senza scredidare NESSUNO DI VOI, cari amici del forum.

sono tutte riflessioni che mi servono e magari potrebbero chiarire i dj in erba.

personalmente io il pc lo uso per giocare a videogiochi e fare la mia musica, ma non posso staccarmi dai miei dischetti viniloidi Wink

ciao ragazzi!!!



ci sono piu Dj, che morti in campo santo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
MAX TESTA
MAX TESTA
Admin
Admin


Sei un DJ ?
Numero di messaggi : 9906
Età : 51
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : DEEJAY
Mi sento: : fine come la carta vetrata !!!
Punti : 21059
Reputazione126

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da MAX TESTA Gio 20 Mag 2010 - 22:21

Il pc è nato per dare una mano e a me aiuta a sfogliare e ricercare rapidamente tutto quello che mi serve.

Siamo nell'era della comunicazione e che si evolve velocemente.

Poi un appassionato di film ha una sala privata con bobine di lungometraggi in celluloide ma per questo non si può dire che non sia più comodo guardare un film in blu-ray.

Ieri Franco (il nostro amato capoturno) mi ha dato come incarico di ripulire la zona dove voi (bastardi zozzoni) pesate le cisterne,c'era di tutto (rottami,tubi,ferri,rumenta e immondizia).

Ho preparato 3 bancali dove ho suddiviso taniche e oggetti in plastica,materiali metallici e rifiuti.

Poi ho chiamato Assan (il marocchino delle pulizie) pregandolo (dietro compenso di 2 vasetti di Yogurt alla fragola) di passare con la macchinetta e pulire e a Gianko (fecola hotel [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] ) al ritorno dalla mensa ho chiesto di darci un'annaccquata con la canna (è come chiedere a un Vigile di togliermi la multa) [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] .
Risultato?
Organizzazione,delegazione e risoluzione del problema. [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Le piramidi in Egitto non sono state costruite dagli egiziani,ma dagli ebrei,poi nel 2010 possiamo spingere carretti in miniera o portando materiali sulla schiena ma ricordiamoci che hanno inventato la ruota e le macchine.... a meno che te da domani non venga a lavorare a piedi tutti i giorni per mantenere la salute,l'ambiente e i consumi [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Non si può incolpare sempre chi usa la tecnologia,ma chi l'ha messa a disposizione di tutti ed evidentemente poi ci siamo accorti che in fin dei conti non eravamo pronti e il fenomeno ci è sfuggito di mano....

Fosse per me abolirei gli stadi,perchè occupare 1000 agenti delle forze dell'ordine e bloccare una città con danni,disastri,feriti e spesso morti,basterebbe SKY no?

Ma il fenomeno SKY,nonostante abbia messo un pò in problemi l'effetta affluenza agli stadi,non è riuscito a impedirne il normale svolgimento...perchè? te lo dico io perchè,è quella magica parola che fa rima con FESS e si chiama BUSINESS [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] .

Quando puoi ascolta in "annunci del foum" l'idea x la sigla e mettici mano te dai,ma non usare il Pc,voglio che per la base mi contatti 3 zampognari e una cantante e che incidi un vinile con lo scalpellino,mi occuperò poi io di spedire a casa a tutti i 1000 iscritti un giradischi per ascoltarlo. [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Bye



La vita non si misura dai respiri che facciamo ma dai momenti che ci tolgono il respiro

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
djsdong
djsdong
Utente registrato (1° Livello)
Utente registrato (1° Livello)


Numero di messaggi : 139
Età : 45
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : operaio magico
Mi sento: : indipendente dalle mode e dal mercato
Punti : 5184
Reputazione0

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da djsdong Gio 20 Mag 2010 - 23:07

eeeeeeeeeeeeeeee, qui max ti sei scaldato troppo e noto che i miei messaggi non li leggi interamente... e questo mi dispiace.
piu di dire che rispetto il tuo lavoro e le tue passioni, e i tuoi mezzi per esprimerti come dj .. non posso, o vuoi che ti faccia anche un bel pompino?

insomma, quello che voglio dire è questo:
il vinile non è vecchio perchè lo stampano ancora, il pc si usa per fare anche il dj (e a me sta bene).

basta.

poi, se siamo in una nazione libera, io dico la mia, senza in nessun modo denigrare chi usa una tecnologia diversa dalla mia. perchè inoltre ... siamo nella sezione che parla del vinile...

tutto qui.

davvero, max, leggi piu attentamente i messaggi che scrivo, ora, l'errore è tuo. :P



ci sono piu Dj, che morti in campo santo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
MAX TESTA
MAX TESTA
Admin
Admin


Sei un DJ ?
Numero di messaggi : 9906
Età : 51
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : DEEJAY
Mi sento: : fine come la carta vetrata !!!
Punti : 21059
Reputazione126

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da MAX TESTA Gio 20 Mag 2010 - 23:36

No DjSdong,non me la sono affatto presa,anzi mi son fatto 2 risate scrivendo quel post.
Scusami non volevo sembrare offensivo o che,ho solo letto e detto (ho letto...leggo sempre tutto [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] ) la mia.
E' che sai sono anni che sento questi discorsi,io sono stato il 1° Dj nel territorio di Parma e provincia a usare un lettore cd Maranz da tavolo e già allora mi dicevano che non avrebbe avuto futuro perchè non si poteva mixare,
Ma io facevo Punk e Rock e non si mixano (è come bestemmiare in Chiesa).
Sono stato il 1° a usare un MD quando Paolo Alfieri (nostro iscritto e fondatore di Taro Taro Story) usava il DAT (l'ultimo procedimento prima di trasferire la traccia sulla ceralacca) e tutti mi dicevano che non avrebbe avuto futuro perchè non si poteva mixare.
Sono stato tra i primi (li aveva solo un negozio) a usare i lettori cd a velocità regolabile e successivamente a comprare (1milione di Lire) un masterizzatore quando un cd vergine era impossibile trovarlo e costavano 25000 lire cad.
Ho portato un portaile in discoteca e usavo Windows Media Player (non si parlava ancora di schede audio 3d di serie) e la prima versione di VDJ acquistata era la 1.0 (costo 99 euro).
Io ho sempre puntato sulla qualità audio e sulla manegevolezza del mio materiale e spesso son dovuto ritornare sui miei passi con tante cose.
Ora mi porto un camion di roba,quando ho iniziato io il dj portava solo le cuffie,il resto c'era già [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] .
Anch'io sono contrario a tante cose che stanno accadendo,cosa credi e se ritorna il vinile a me fa solo che piacere,i miei hanno ancora il prezzo,solo che all'ora costavano 5000 Lire,ora li vedo su ebay a 50 Euro [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] .
Ne ho venduti tanti e ci ho fatto molti soldi ma non sono diventato ricco grazie a questi (cioè..non lo sono diventato proprio e basta [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] ).
Per quanto riguarda la tua ...proposta [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] ,io sarei già a posto così ma un domani chissà.... [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] .
Bye



La vita non si misura dai respiri che facciamo ma dai momenti che ci tolgono il respiro

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
djsdong
djsdong
Utente registrato (1° Livello)
Utente registrato (1° Livello)


Numero di messaggi : 139
Età : 45
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : operaio magico
Mi sento: : indipendente dalle mode e dal mercato
Punti : 5184
Reputazione0

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da djsdong Gio 20 Mag 2010 - 23:52

ahahhahah ok ok, questi discorsi li facciamo sempre anche in fabbrica Smile
dunque sei abbastanza preparato :P

il problema delle chat è che a volte un pensiero possa essere frainteso, e su questi discorsi io vengo frainteso spesso... ma fa parte del gioco e sicuramente devo essere io a migliorare la comunicazione.

detto questo, ora mi ascolto il doppio vinile "chinese democracy" dei guns n' roses .. voglio un po sentire che razza di musica hanno fatto. ps: questo doppio vinile penso sia solo per il mercato USA e devo regalarlo a mio cugino rokkettaro.



ci sono piu Dj, che morti in campo santo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
MAX TESTA
MAX TESTA
Admin
Admin


Sei un DJ ?
Numero di messaggi : 9906
Età : 51
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : DEEJAY
Mi sento: : fine come la carta vetrata !!!
Punti : 21059
Reputazione126

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da MAX TESTA Gio 20 Mag 2010 - 23:57

E' un problema di comunicazione che abbiamo tutti,io ti volevo telefonare perchè credevo ti fossi incazzato...
Il problema è per chi scrive e chi legge,a quest'ora anch'io ho i riflessi poco svegli e "malneabili" e devo moderare anche di là dove invece sono molto meno flessibile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] .
Ascolta anche quella cippa di prova audio indecente daaaaaaaai.
Bye



La vita non si misura dai respiri che facciamo ma dai momenti che ci tolgono il respiro

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
ildons
ildons
Virtualdeejay Mod
Virtualdeejay Mod


Numero di messaggi : 852
Età : 32
Città e Provincia : Bagheria (PA)
Attività : DJ, OPERAIO
Mi sento: : Lento
Punti : 5620
Reputazione28

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da ildons Ven 21 Mag 2010 - 0:59

djsdong ha scritto:
ps: max.. aio!!! usare un pc è facile come mette vinile. è uguale. ..solo che il software nel pc ti permette di mettere automaticamente a tempo le tracce.. questo è un BARO ragazzi, biricchini. Very Happy dunque io sentenzio che sia piu facile fare il "dj" con il pc. e qui non ci sono storie, i fatti sono indiscutibili. tutto ciò , vi ricordo, senza scredidare NESSUNO DI VOI, cari amici del forum.

sono tutte riflessioni che mi servono e magari potrebbero chiarire i dj in erba.

personalmente io il pc lo uso per giocare a videogiochi e fare la mia musica, ma non posso staccarmi dai miei dischetti viniloidi Wink

ciao ragazzi!!!

Ciao noi non ci conosciamo ma voglio dire una cosa sola, è vero quello che dici, con il computer è molto più facile mettere a tempo, ma sai che io ancora trovo difficoltà con il pc... mi trovavo meglio a mettere a tempo con il mio orecchio, ora invece con traktor perdo più tempo, sembra strano ma è così... ora non capisco una cosa, perchè fare il dj con il pc è facilissimo??? mentre fare il producer con il pc è difficilissimo? tu utilizzi un software per fare musica, ti posso benissimo dire che anche un ragazzo di 12 anni può produrre meglio di te... visto che secondo te è facile usare il pc la musica dovresti farla cosi



Cchiu' pilu ppi tutti, azz azz azz iu iu iu iu
djsdong
djsdong
Utente registrato (1° Livello)
Utente registrato (1° Livello)


Numero di messaggi : 139
Età : 45
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : operaio magico
Mi sento: : indipendente dalle mode e dal mercato
Punti : 5184
Reputazione0

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da djsdong Ven 21 Mag 2010 - 3:53

ildons ha scritto: ora non capisco una cosa, perchè fare il dj con il pc è facilissimo??? mentre fare il producer con il pc è difficilissimo? tu utilizzi un software per fare musica, ti posso benissimo dire che anche un ragazzo di 12 anni può produrre meglio di te... visto che secondo te è facile usare il pc la musica dovresti farla cosi

davvero, ildons... io ho l'impressione che tu non abbia centrato bene il discorso. e ora non prenderlo come un fatto personale ok? . bene.

ora chiarisco:

1- NESSUNO HA DETTO che fare il dj con il pc è facilissimo. io ho detto che al massimo è lo stesso... perchè un dj NEGATO lo è sia con i giradischi che con il pc.

2- NESSUNO HA DETTO che fare il producer è difficilissimo. qui dipende. ci sono molti piu fattori. ragazzo mio, tu hai mai provato a fare un TUA canzone da ZERO?? io lo faccio sempre, non è mica difficile, per carità, ma ci vuole MOLTO TEMPO. Smile tutto qui. i problemi si risolvono sempre, e il pc serve molto per questo (e io ne sono estremamente contento).

io non so.. ma cosa c'entra il suonatore di pianoforte? ... ripeto, (senza offesa) non hai centrato il discorso.



ci sono piu Dj, che morti in campo santo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
ildons
ildons
Virtualdeejay Mod
Virtualdeejay Mod


Numero di messaggi : 852
Età : 32
Città e Provincia : Bagheria (PA)
Attività : DJ, OPERAIO
Mi sento: : Lento
Punti : 5620
Reputazione28

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da ildons Ven 21 Mag 2010 - 9:12

bè il suonatore di pianoforte c'entra eccome, per farti capire che la musica prima si faceva con gli strumenti e non con fl studio...

"dunque io sentenzio che sia piu facile fare il "dj" con il pc. e qui non ci sono storie, i fatti sono indiscutibili. tutto ciò"

"io il pc lo uso per giocare a videogiochi e fare la mia musica"



Cchiu' pilu ppi tutti, azz azz azz iu iu iu iu
djsdong
djsdong
Utente registrato (1° Livello)
Utente registrato (1° Livello)


Numero di messaggi : 139
Età : 45
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : operaio magico
Mi sento: : indipendente dalle mode e dal mercato
Punti : 5184
Reputazione0

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da djsdong Ven 21 Mag 2010 - 10:53

allora, ildons, è giunto il tempo di tagliare la testa al toro perchè qui il discorso non è produttivo, tu non stai apportando contributi in questo momento, mi stai facendo perdere tempo.

vogliamo restare a controbattere per altri 4 mesi su queste 2 frasi che tu interpreti chissà in quale maniera?

io ho fatto delle scelte e ne resto fedele perchè mi soddisfano.

1- ho scelto di produrre la MIA musica con il pc per tutti i motivi che anche tu conosci (praticità, potenza, qualità ecc..)
2- ho anche scelto che quando faccio il dj giro i dischi nel giradischi, perchè i dischi li vendono ancora e io li compro. vorresti vietarmelo e poi rincominciare con i discorsi della crisi della musica ecc.. ecc...???

ora prova a controbattere anche su questo, coraggio, voglio vedere sino a che punto arrivi, magari dopo mi posti il video di un zampognaro Smile



ci sono piu Dj, che morti in campo santo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
ildons
ildons
Virtualdeejay Mod
Virtualdeejay Mod


Numero di messaggi : 852
Età : 32
Città e Provincia : Bagheria (PA)
Attività : DJ, OPERAIO
Mi sento: : Lento
Punti : 5620
Reputazione28

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da ildons Ven 21 Mag 2010 - 11:22

hahahaha la prossima volta prima di scrivere una cosa pensaci bene, per me, argomento chiuso



Cchiu' pilu ppi tutti, azz azz azz iu iu iu iu
Davide76
Davide76
VIP
VIP


Numero di messaggi : 6996
Età : 46
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13932
Reputazione321

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da Davide76 Ven 21 Mag 2010 - 12:33

Va be dai ragazzi le opinioni di ogniuno di noi possono essere condivise o meno ma vanno comunque rispettate in fondo il forum e anche questo Wink
Un luogo dove discutere di argomentazioni e valutarne ogni uno le proprie opinioni per poi per lo meno tentare di trarne le conclusioni Smile
Penso che con il discorso pc/vinile se ci cimentiamo andremmo avanti una vita e credetemi che la risposta non la troviamo Smile
Poi direi che siamo un po OF TOPIC per questo dibattito e mi automodero pure io in quanto sono andato OT pure io Smile
Questo topic lo ho aperto io piu che altro per far notare che ad oggi nel 2010 i vinili vengono ancora prodotti e c'e stato in questi ultimi anni un incremento delle vendite segno che la gente si sta evidentemente accorgendo che qualitativamente il suono riprodotto da un disco in vinile e ancora oggi il migliore.
Ecco questa e la discussione su cui dobbiamo affrontare e domandandoci il come mai il perche ancora oggi con tutti questi elettronici/ingegneri/geometri/informatici non si riesce ancora a superare il buon vecchio vinile Smile

Magari per il discorso e piu facile con il pc o e piu facile con l'analogico aprite un'altro topic nella sezione domande risposte qui :

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Qui parliamo di dischi in vinile e del suo incremento negli ultimi anni Wink
ildons
ildons
Virtualdeejay Mod
Virtualdeejay Mod


Numero di messaggi : 852
Età : 32
Città e Provincia : Bagheria (PA)
Attività : DJ, OPERAIO
Mi sento: : Lento
Punti : 5620
Reputazione28

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da ildons Mer 9 Giu 2010 - 22:26



Ciao ragazzi, mentre guardavo dj stories ogni sabato in onda su deejay tv... il famoso cassius dice che "registra i suoi vinili sui cd, avendo sempre il bel suono del vinile", è possibile la cosa???



Cchiu' pilu ppi tutti, azz azz azz iu iu iu iu
MAX TESTA
MAX TESTA
Admin
Admin


Sei un DJ ?
Numero di messaggi : 9906
Età : 51
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : DEEJAY
Mi sento: : fine come la carta vetrata !!!
Punti : 21059
Reputazione126

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da MAX TESTA Mer 9 Giu 2010 - 22:30

Il vinile ha un suono più espanso (48 credo),il cd comunque è livellato e compresso a 44.
Non è proprio proprio la stessa cosa,ma con quasi nessuno se ne accorge.... Smile



La vita non si misura dai respiri che facciamo ma dai momenti che ci tolgono il respiro

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Davide76
Davide76
VIP
VIP


Numero di messaggi : 6996
Età : 46
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13932
Reputazione321

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da Davide76 Mer 9 Giu 2010 - 22:40

Mah... io ne ho rippati diversi di vinili ma sinceramente non sono molto soddisfatto..
Comunque se andate a comprare cd vecchi tipo The wall dei pink floyd Maney for notting dei Dire strite etc.. quelli sono vinili rimasterizzati su cd.
Adesso se li ascolti con un impiantino economico non ti accorgi di niente , ma se li ascolti su impianti di alta fedeltà te ne accorgi subito ad orecchio nudo fidatevi Wink
Io sinceramente preferisco meglio un brane che nasce in digitale che un vinile rimasterizzato in digitale.
Il vinile secondo me se nasce vinile deve morire vinile Smile
MAX TESTA
MAX TESTA
Admin
Admin


Sei un DJ ?
Numero di messaggi : 9906
Età : 51
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : DEEJAY
Mi sento: : fine come la carta vetrata !!!
Punti : 21059
Reputazione126

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da MAX TESTA Mer 9 Giu 2010 - 22:52

Concordo,anche perchè ho i Dire Straits (Money For Nothing) in vinile,in cd (e una sigla dice che non è digitale,ora non ricordo se DDA) e in versione Remastered in Digital Audio (RDA o DDA) ed effettivamente cambia.
Ragazzi ma ricordate che ascoltavamo le cassette? io alcuni pezzi da cassetta li mettevo addirittura su (lenti,sigle ecc),roba oggi improponibile.... [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]



La vita non si misura dai respiri che facciamo ma dai momenti che ci tolgono il respiro

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Davide76
Davide76
VIP
VIP


Numero di messaggi : 6996
Età : 46
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13932
Reputazione321

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da Davide76 Mer 9 Giu 2010 - 23:00

Heheheh.. si e vero la cassette audio facevano veramente pietà Smile
Per fareuna buona registragione dovevi buttarti su registradori di grossi livelli tipo Gli Akai famosissimi ma costavano all'epoca dai 2 ai 3 milioni (cifre che pochissimi se le potevano permettere).
Le uniche buone registrazioni che ho sentito e ancora oggi ho la fortuna di ascoltare qualche volta sono sui registratori a bobina (mio zio ne ha ancora 2) Però ragazzi l'avete mai visto un registratore a bobina ??

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Ve lo immaginate a caricarvelo in macchina e portarvelo in serata.. VINILE ALLA RISCOSSA 22983
ildons
ildons
Virtualdeejay Mod
Virtualdeejay Mod


Numero di messaggi : 852
Età : 32
Città e Provincia : Bagheria (PA)
Attività : DJ, OPERAIO
Mi sento: : Lento
Punti : 5620
Reputazione28

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da ildons Gio 10 Giu 2010 - 3:26

in effetti.... VINILE ALLA RISCOSSA 22983



Cchiu' pilu ppi tutti, azz azz azz iu iu iu iu
djsdong
djsdong
Utente registrato (1° Livello)
Utente registrato (1° Livello)


Numero di messaggi : 139
Età : 45
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : operaio magico
Mi sento: : indipendente dalle mode e dal mercato
Punti : 5184
Reputazione0

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da djsdong Gio 10 Giu 2010 - 9:25

il vinile vende ancora, è vero, anche se dipende dalla nazione. per esempio, in UK i ragazzini comprano i nuovi 45 giri e i 12".
in america latina un amico ha stampato il suo nuovo 45 giri, io tiro fuori il mio EP e ogni giorno moltissimi dj (anche label italiane) stampano alcuni lavori in 12".

strano? ...no!

strano, a casa mia, è quando un governo ce la fa "fare addosso" con una FAVOLA chiamata "virus H1N1" e noi popolo non li impicchiamo. Smile ritorno al discorso..

in italia il vinile non vende nulla, vero anche questo, comunque... la tassazione è diversa, la gente è diversa e tutto il resto...

permettetemi di fare chiarezza, avendo io studiato alcuni "mattoni" di ingegneria sonora e mastering per digitale/vinile:

1- differenza VERA tra CD e Vinile: la progettazione sonora PER vinile è piu accurata (per motivi fisici del supporto).

2- la musica in CD o MP3 concepita per il "vinile" ha un suono migliore. purtroppo, chi suona CD o MP3 è ignorante in materia e di solito vuole un suono piu compresso (volume percepito) (vedi LOUDNESS WAR ).

3- il nostro nonno sordo potrebbe stampare un CD o un MP3 senza ascoltare nulla. (nessuna limitazione fisica essendo nel dominio digitale).

4- creare vinile è un'ARTE artigianale, solo la pressa in serie è industriale.

ps: entro mercoledi prossimo, senza imprevisti, a casa arriveranno finalmente le mie 350 copie in vinile blu trasparente e dato che a Max devo un paio di euro dalla felpa, una copia è per lui.

spero di essere stato di aiuto Smile ciauuuuuu



ci sono piu Dj, che morti in campo santo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Davide76
Davide76
VIP
VIP


Numero di messaggi : 6996
Età : 46
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13932
Reputazione321

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da Davide76 Gio 10 Giu 2010 - 10:18

Nulla da aggiungere okok
djsdong
djsdong
Utente registrato (1° Livello)
Utente registrato (1° Livello)


Numero di messaggi : 139
Età : 45
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : operaio magico
Mi sento: : indipendente dalle mode e dal mercato
Punti : 5184
Reputazione0

VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da djsdong Mer 26 Gen 2011 - 21:20

ho riletto tutti gli interventi, che ridere.

comunque Bob Sinclair dice delle cose che non sono completamente vere.

l'effetto "rummble" delle casse verso il giradischi può essere eliminato.

io ho la sensazione che oggi, per pura INCURIA o ignoranza dei tecnici che organizzano concerti x dj, non si sappia piu come evitare certi inconvenienti.

pensiamoci un attimo. bob sinclair produce musica da un sacco di tempo, penso almeno 17 anni +o-.

e ora, di punto in bianco ci sono tutti 'sti problemi???

ma dai... siamo seri... sembra che i raduni "dance" di una certa grandezza siano appena iniziati..
ragazzi.. mi dite come si faceva nei RAVE?? o alla Love parade quando dominava il vinile??? (parlo degli anni 80).

ormai Bob è fot*uto... gia si è sputtanato commercializzandosi (sentite i suoi dischi nell'era anni 90 , poi ditemi un po) addirittura.. stampa ancora vinile e poi ci sputa sopra. è tutta da ridere...

vinile recente di BOB



ci sono piu Dj, che morti in campo santo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Contenuto sponsorizzato


VINILE ALLA RISCOSSA Empty Re: VINILE ALLA RISCOSSA

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Mar 16 Ago 2022 - 14:41