VIRTUALDEEJAY - Da 10 anni un Forum di DJ

Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".
VIRTUALDEEJAY - Da 10 anni un Forum di DJ

VirtualDJ, Licenza Siae (DJ On Line), Assodeejay


ASSODEEJAY: “IN AUMENTO I CONTROLLI NEI LOCALI, I DEEJAY LAVORINO NEL RISPETTO DELLA LEGGE”

Condividere
avatar
MAX TESTA
Assodeejay
Assodeejay

Sei un DJ ?
Numero di messaggi : 9470
Età : 46
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : Resp.Assodeejay Emilia Romagna
Mi sento: : fine come la carta vetrata !!!
Punti : 18083
Reputazione126

ASSODEEJAY: “IN AUMENTO I CONTROLLI NEI LOCALI, I DEEJAY LAVORINO NEL RISPETTO DELLA LEGGE”

Messaggio Da MAX TESTA il Mer 24 Feb 2016 - 18:27



La sospensione di alcuni giorni della possibilità di fare intrattenimento musicale in un noto locale di Parma riporta prepotentemente alla ribalta il tema dei controlli nei locali. Controlli che riguardano anche i deejay che mettono musica nei locali. Un tema su cui Assodeejay ha sempre tenuto alta l’attenzione, invitando i deejay a lavorare nella legalità. Un invito che il direttivo dell’associazione ribadisce alla luce di quanto successo a Parma, ma anche in altre città. “Il deejay, anche quando suona nel bar sotto casa, deve essere in regola con la Siae e i diritti d’autore. Si rischia una multa intorno ai 30 euro per ogni brano posseduto illegalmente. Quindi, chi in caso di controlli della Siae o della Guardia di Finanza risulta essere non in regola potrebbe essere costretto a pagare migliaia di euro di multa. I controlli ultimamente si stanno intensificando e potrebbe capitare a chiunque di noi una verifica. Il deejay è un lavoratore come tutti gli altri e deve rispettare la legge” afferma il direttivo dell’associazione. Come fare per mettersi in regola? “La licenza dj non è una sanatoria per la musica ottenuta illegalmente, questo deve essere chiaro. Consente, però, l’utilizzo di ‘copie lavoro’ di musica acquistata legalmente. La licenza consente esecuzioni  pubbliche, potendo “masterizzare” in copia la propria compilation per l’esibizione da effettuare. Le musiche su dischi (CD, vinili, e qualsiasi altro supporto) acquistato legalmente, in un negozio o anche sulla rete, possono essere copiate, riversate, rippate su un supporto diverso e in questo caso l’utilizzo pubblico è autorizzato dietro licenza SIAE. I brani acquistati sulla rete possono essere utilizzati anche in assenza di licenza SIAE, alla sola condizione che siano utilizzati sullo stesso supporto sul quale è stato scaricato, quindi non trasferito ad esempio dal pc a una chiavetta, bensì dal pc stesso, dalla stessa pendrive o HD”.

Fonte :https://maxdeejay.wordpress.com



La vita non si misura dai respiri che facciamo ma dai momenti che ci tolgono il respiro


    La data/ora di oggi è Mar 24 Ott 2017 - 4:08