VIRTUALDEEJAY - Da 10 anni un Forum di DJ

Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".
VIRTUALDEEJAY - Da 10 anni un Forum di DJ

VirtualDJ, Licenza Siae (DJ On Line), Assodeejay


Dj Giuseppe di Radio 105 arrestato a Milano: “Fingeva di essere un poliziotto”

Condividere
avatar
MAX TESTA
Assodeejay
Assodeejay

Sei un DJ ?
Numero di messaggi : 9470
Età : 46
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : Resp.Assodeejay Emilia Romagna
Mi sento: : fine come la carta vetrata !!!
Punti : 18083
Reputazione126

Dj Giuseppe di Radio 105 arrestato a Milano: “Fingeva di essere un poliziotto”

Messaggio Da MAX TESTA il Sab 7 Mar 2015 - 21:34



Luciano Fronti, da tutti conosciuto come Dj Giuseppe, 50 anni, una delle voci più popolari di Radio 105, è stato arrestato a Milano. 
Lunedì 2 marzo, intorno alle 20, una pattuglia dei carabinieri lo ha fermato in piazza Dergano, zona Comasina. 
I militari in servizio antirapina hanno sentito i suoni tipici delle comunicazioni radio che corrono sulle frequenze delle forze dell’ordine. 
Hanno visto Fronti con in mano una radio portatile, vicino a un supermercato Simply e lo hanno scambiato per un collega. 
Quando si sono avvicinati, Dj Giuseppe si è subito identificato come un appartenente alla polizia.
“Dove hai servizio” gli hanno chiesto. “Sono dell’Antiterrorsimo” e ha mostrato ai militari un tesserino di assistente capo e un distintivo in metallo. 
I carabinieri si sono insospettiti. 
Hanno fatto dei controlli e scoperto che tesserino e distintivo erano falsi. 
Lo hanno perquisito e gli hanno trovato addosso una pistola giocattolo a gas senza tappo rosso e con otto pallini nel caricatore. 
Mentre nella sua casa di Milano hanno sequestrato 15 grammi di marijuana. 
Per questo sono scattate le manette per possesso di droga, di armi modificate e di falsi segni distintivi. 
Dj Giuseppe, che alle spalle ha precedenti per ingiuria e minacce, non ha spiegato perché si è spacciato per un appartenente alla polizia e questa mattina è stato processato per direttissima.
Fonte: www.ilfattoquotidiano.it



La vita non si misura dai respiri che facciamo ma dai momenti che ci tolgono il respiro


    La data/ora di oggi è Mar 24 Ott 2017 - 4:04