VIRTUALDEEJAY - Dal 2007 un Forum di DJ
Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".
VIRTUALDEEJAY - Dal 2007 un Forum di DJ
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

Andare in basso
Carlo S.
Carlo S.
Admin
Admin
Numero di messaggi : 3746
Età : 59
Città e Provincia : Quartu S. Elena (CA)
Mi sento: :
Punti : 10406
Reputazione199

Libere citazioni o veri e propri “ saccheggi” non autorizzati ? Empty Libere citazioni o veri e propri “ saccheggi” non autorizzati ?

il Gio 16 Giu 2011 - 23:06
Negli ultimi anni, il mercato della musica elettronica si è contraddistinto per il massiccio sviluppo di un fenomeno: l’utilizzo di groove e sample vocali ( spesso non autorizzati) di famose hit.

Questo fenomeno ha avuto come protagonisti molti giovani produttori che in maniera più o meno proficua hanno tratto giovamento dal lavoro di altri artisti.
Capita di riscontrare un po’ di originalità in alcuni producer che tagliano e ricostruiscono i sample con criterio dando vita a produzioni con una propria identità. In questo caso, nonostante ci si trovi di fronte all’utilizzo del materiale altrui ( in molti casi tutto ciò viene dichiarato), almeno rimane una parte di quella creatività che dovrebbe distinguere il lavoro di un produttore.

In altri casi, il confine tra quella che potrebbe essere definita “una libera citazione” e il vero e proprio “ saccheggio”, al limite del plagio,viene ampliamente oltrepassato. Pochi mesi fa uno dei padri della techno aveva protestato apertamente contro un duo di artisti italiani colpevoli di aver utilizzato senza autorizzazione il sample di una sua hit.

La reazione di questo personaggio fu quella di offrire la sua track in free download per evitare il lucro di terzi sulla propria discografia ( che classe!). Sempre in Italia, famoso è il caso di una producer che aveva pubblicato una track per una label rinomata utilizzando, forse in maniera un po’ troppo evidente e senza autorizzazione, il sample di una storica hit. Risultato? Il produttore della hit si inalbera e la track della giovane producer sparisce misteriosamente da Beatport , Youtube ecc.
Possibile che stia avanzando inesorabilmente una massiccia crisi di idee? Forse la situazione non è proprio così compromessa, però c’è da dire che l’era del digitale ha permesso una proliferazione di artisti, produttori e label , rendendo la strada verso il successo pesantemente in salita. Questo non giustifica i“ saccheggi”,ma di sicuro può far capire il contesto in cui si muovono molti produttori che vogliono avere la loro occasione.
Altro discorso è l’essere ispirati da qualcosa perché questo procedimento è alla base di molte espressioni artistiche e, se fatto dentro determinati limiti, può essere proficuo, infatti, lo stesso Kevin Saunderson afferma: “Sono un grandissimo affezionato del sampling, è stato di certo uno dei metodi più ispirazionali e efficaci per creare alcune delle tracce prodotte in passato. Abbiamo tutti campionato dei dischi, dichiarando da subito la provenienza in modo da poterlo usare nelle nostre uscite, ma non è altrettanto carino rubare la musica di qualcun altro, creare un loop allungato e metterci il proprio nome sopra cercando di avere successo interamente alle spalle della fatica e dell’impegno dell’artista. Questo genere di cose devono smettere”
Lungi da noi il giudicare i comportamenti altrui, ma in alcuni casi alla base del successo di un produttore ci sono proprio fattori come la coerenza e il rispetto per la musica (anche quella altrui). http://www.djmagitalia.com/sito/?p=538
Torna in alto
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.