VIRTUALDEEJAY


Da 10 anni un Forum di DJ

Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".
VIRTUALDEEJAY


Da 10 anni un Forum di DJ

VirtualDJ, Licenza Siae (DJ On Line), Assodeejay


Corte di Cassazione: responsabilità penale per il gestore

Condividere
avatar
SILLO
Apple
Apple

Numero di messaggi : 3003
Età : 35
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : collaudatore di materassi
Mi sento: : si,se mi parlo mi sento
Punti : 6541
Reputazione134

Re: Corte di Cassazione: responsabilità penale per il gestore

Messaggio Da SILLO il Lun 4 Ago 2014 - 21:24

ah guarda anche mia madre fa l'insegnante quindi ne ha viste...e sentite
io sono per qualche schiaffone sul coppino ....quando meritato ovvio

so che magari non è proprio giusto o non è il massimo
ma allora cosa si fa? è meglio vietare l'uso ai minorenni? 
è una domanda un po troppo complicata per me Very Happy



avatar
Davide76
VIP
VIP

Numero di messaggi : 6996
Età : 41
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 12052
Reputazione321

Re: Corte di Cassazione: responsabilità penale per il gestore

Messaggio Da Davide76 il Dom 3 Ago 2014 - 19:12

Il mondo non va incontro a nessuno , i cattivi gli aprofittatori e chi piu ne ha piu ne metta esistono ed esisteranno sempre , non siamo certo noi a fermarli e nemmeno la legge , una persona senza scrupoli la gente deve capire che e molto piu forte di noi ed anche delle leggi proprio perche non hanno nessuno scrupolo ne verso gli altri e nemmeno verso loro stessi , L'unico sistema per non soperire a queste persone e quello di evitarle quanto piu possibile , dobbiamo essere noi a controllare ed osservare i nostri figli poi per caritá la disgrazzia puo accadere ma se non fai nulla per evitarla....
E poi su che siamo stati tutti ragazzini e incoscenti e sappiamo benissimo che se uno vuole trovarsi da bere se lo trova , le sbornie non le prendono nel locale ma bensi spesso entrano nel locale che sono gia sbronzi , il rifornimento lo fanno molto prima nei negozi di alimentari dove comperano a basso costo e si fanno fare la spesa dall'amico maggiorenne.
Ve lo dico perche lo so per certo , ne porto spesso di questi ragazzini in macchina e spesso mi riempiono il bagagliaio di zaini pieni zeppi di bottiglie Smile
Di molti di loro conosco anche i genitori ma son convinto che se gli e lo dicessi come risporta otterrei un bel "fatti i c..z..i tuoi Smile ) quindi...
Non la trovo sinceramente una soluzione al problema multare il gestore del locale , lo trovo solo un altro espediente per incamerare soldi nelle casse dello stato .
Il problema a mio avviso andrebbe affrontato molto piu alla radice.




avatar
SILLO
Apple
Apple

Numero di messaggi : 3003
Età : 35
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : collaudatore di materassi
Mi sento: : si,se mi parlo mi sento
Punti : 6541
Reputazione134

Re: Corte di Cassazione: responsabilità penale per il gestore

Messaggio Da SILLO il Dom 3 Ago 2014 - 14:51

A su questo hai ragione



avatar
Davide76
VIP
VIP

Numero di messaggi : 6996
Età : 41
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 12052
Reputazione321

Re: Corte di Cassazione: responsabilità penale per il gestore

Messaggio Da Davide76 il Sab 2 Ago 2014 - 23:25

Io invece di dare le penali ai titolari dei locali , comincierei a dare le penali e multe severe ai genitori che lasciano ragazzini di 15 anni in giro la sera incustoditi come se nulla fosse.
Perche la domanda da porsi non e sul come mai il gestore del locale ha dato da bere al 15 enne , ma la domanda da porsi e cosa ci faceva quel ragazzino in quel locale in quella determinata ora ??
A volte leggo articoli del tipo "Ragazzino di 15anni trovato in coma etilico alle 2 di notte in un tal locale" oppure ragazzina di 15anni violentata alle tre del mattino in una discoteca" etc.. etc.. 
Voglio dire ma e colpa del gestore del locale o della imbecillitá dei genitori moderni di oggi ??




avatar
SILLO
Apple
Apple

Numero di messaggi : 3003
Età : 35
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : collaudatore di materassi
Mi sento: : si,se mi parlo mi sento
Punti : 6541
Reputazione134

Re: Corte di Cassazione: responsabilità penale per il gestore

Messaggio Da SILLO il Sab 2 Ago 2014 - 15:23

giustissimo che il datore di lavoro sia il responsabile, ma giustissimo anche che i baristi si assumino le proprie responsabilità.
questo secondo me risolve poco,anche se è qualcosa, non ci vuole molto mandare uno di 16anni a prendere da bere per tutti i suoi amici ancora 15enni,
quindi cosa facciamo? facciamo il palloncino ai 15enni? 
...nella mia ignoranza non ho trovato ci siano multe per loro, ma magari mi sbaglio



avatar
MAX TESTA
Assodeejay
Assodeejay

Sei un DJ ?
Numero di messaggi : 9427
Età : 46
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : Resp.Assodeejay Emilia Romagna
Mi sento: : fine come la carta vetrata !!!
Punti : 17845
Reputazione126

Corte di Cassazione: responsabilità penale per il gestore

Messaggio Da MAX TESTA il Ven 1 Ago 2014 - 12:15



La Suprema Corte di Cassazione si è pronunciata in materia di somministrazione di alcolici ai minori di 16 anni.

Con la sentenza della V sezione penale n. 46334 del 26 giugno 2013 è stata infatti affermata la responsabilità penale, ex art. 689 C.P. del gestore di un locale in cui un cameriere somministra bevande alcoliche a minori di 16 anni senza in alcun modo accertarsi dell'effettiva età dei giovani clienti.

Dunque, anche in caso di mancata presenza del gestore all'interno del locale, è proprio lui a dover rispondere penalmente poiché “non può delegare al personale dipendente l'accertamento della effettiva età del consumatore, dovendo invece egli vigilare affinché i lavoratori alle sue dipendenze svolgano con la dovuta diligenza i loro compiti ed osservino scrupolosamente le istruzioni al riguardo loro fornite dal gestore”.

La sentenza ha interpretato l'articolo 689, co.1 del Codice Penale secondo cui l'esercente che somministra bevande alcoliche “in un luogo pubblico o aperto al pubblico, ad un minore degli anni sedici, o a persona che appaia affetta da malattia di mente, o che si trovi in manifeste condizioni di deficienza psichica a causa di un'altra infermità” è punibile con l'arresto fino a un anno, a cui si aggiunge poi la pena accessoria della sospensione dell'esercizio da 15 giorni a 2 anni (art. 35 C.P.).

Secondo l'ultima interpretazione, dunque, il responsabile può essere solo e soltanto il titolare o il gestore di un pubblico esercizio in cui si somministrano cibi o bevande.

Viene pertanto richiesta ai gestori l'estrema attenzione e cautela nell'impartire le giuste disposizioni agli addetti alla mescita di bevande alcoliche. In particolare, il titolare dell'esercizio deve dare giuste e precise indicazioni al suo personale affinché questo si accerti sempre dell'età dei clienti più giovani mediante richiesta di esibizione del documento di identità. Proprio per questo, è opportuno che il gestore del locale faccia sottoscrivere al personale addetto una dichiarazione scritta da conservare in caso di contestazione di aver ricevuto effettivamente tali disposizioni.

Fonte: www.silb.it



La vita non si misura dai respiri che facciamo ma dai momenti che ci tolgono il respiro


Contenuto sponsorizzato

Re: Corte di Cassazione: responsabilità penale per il gestore

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Ven 23 Giu 2017 - 14:09