VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".


Unisciti al forum, è facile e veloce

VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".

VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

Per DJ professionisti e aspiranti che desiderano pubblicizzare mix e remix in modo semplice ed efficace


    La SIAE è di tutti: Acep, Arci e AudioCoop impugnano il nuovo Statuto della Siae

    MAX TESTA
    MAX TESTA
    Admin
    Admin


    Sei un DJ ?
    Numero di messaggi : 10052
    Età : 53
    Città e Provincia : Parma (PR)
    Attività : DEEJAY
    Mi sento: : fine come la carta vetrata !!!
    Punti : 22158
    Reputazione126

    La SIAE è di tutti: Acep, Arci e AudioCoop impugnano il nuovo Statuto della Siae Empty La SIAE è di tutti: Acep, Arci e AudioCoop impugnano il nuovo Statuto della Siae

    Messaggio Da MAX TESTA Gio 10 Gen 2013 - 19:53

    La SIAE è di tutti: Acep, Arci e AudioCoop impugnano il nuovo Statuto della Siae La-siae-%C3%A8-di-tutti_STD

    Acep, Arci, AudioCoop e numerosi autori ed editori italiani hanno appena notificato, assistiti dagli avvocati Scorza e Giurdanella, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, al Ministero per i Beni e le Attività Culturali, al Ministero dell’Economia, al Commissario Straordinario della SIAE Gian Luigi Rondi, ai due subcommissari Paolo Stella Richter e Domenico Luca Scordino nonché alla SIAE un ricorso con il quale hanno chiesto al TAR Lazio di accertare e dichiarare l’illegittimità del nuovo Statuto della SIAE.

    Alla base dell’impugnazione la circostanza che il nuovo Statuto attribuisce, in maniera pressoché esclusiva, la governance della società agli associati più ricchi ovvero a quelli che beneficiano delle somme maggiori in sede di riparto dei diritti d’autore incassati dalla SIAE.
    Secondo il nuovo Statuto, infatti, ogni associato ha diritto, in assemblea, ad un voto più un voto per ogni euro incassato.
    In questo modo le delibere assembleari relative, essenzialmente, alla nomina del Consiglio di Sorveglianza al quale lo Statuto affida, sostanzialmente, la totalità delle scelte relative alla vita dell’Ente, dipendono esclusivamente dagli associati più ricchi ovvero i grandi editori musicali facenti capo a poche multinazionali straniere e i grandi cantautori della musica leggera italiana.
    "Una ventina di associati – in forza delle nuove regole – potrà governare la Società anche contro il volere e le indicazioni degli oltre 100 mila iscritti.
    La SIAE è, invece, di tutti gli associati giacché tutti hanno eguali obblighi a cominciare dal pagamento della quota associativa" dichiarano Roberto Rinaldi, Presidente di Acep, Carlo Testini, Responsabile Nazionale Cultura dell'Arci, e Giordano Sangiorgi, Presidente di AudioCoop.
    Secondo i ricorrenti, peraltro, l’adozione ed approvazione del nuovo Statuto è solo l’ultimo atto di un disegno più complesso ordito con la ferma volontà di estromettere la maggioranza della base associativa dalla gestione della Società a favore dei soli associati più ricchi.
    L’attuazione di tale disegno è iniziata con l’adozione del decreto di Commissariamento della società che le Autorità vigilanti non avevano il potere di adottare e del quale, pure, i ricorrenti hanno chiesto ai Giudici, l’annullamento.
    Ai giudici amministrativi i ricorrenti hanno, anche, chiesto di sospendere in via cautelare l’efficacia dello Statuto, al fine di scongiurare il rischio che le prossime elezioni del Consiglio di Sorveglianza fissate per il 1° marzo si svolgano secondo le nuove regole, consegnando la SIAE in mano ai soli associati più danarosi.
    L’apporto e la produttività artistica e culturale di un autore o editore non può e non deve essere ridotta ad un fatto puramente economico e non c’è, dunque, ragione per affidare la SIAE – alla quale lo Stato attribuisce il compito di promuovere e tutelare, nell’interesse di tutti, il sistema culturale – nelle mani di un manipolo di editori ed autori più ricchi degli altri.

    ACEP, ARCI E AUDIOCOOP

    Associazione ACEP - Autori, Compositori e Piccoli Editori
    Sito: www.assoacep.com
    E- mail: news@assoacep.com
    Via Flaminia, 185/B - 47900 Rimini (RN)
    Tel. 0541 307371 - Fax 0541 630064 - Cell. 336 378555

    Arci
    Associazione Ricreativa Culturale Italiana
    Sito: www.arci.it
    E-mail: ufficiostampa@arci.it
    Via Monti di Pietralata, 16 - 00157 Roma
    Tel. 06.41609267 - Fax 06.41609269

    AudioCoop
    Coordinamento tra le Etichette Discografiche Indipendenti in Italia
    Sito: www.audiocoop.it
    E-mail: comunicazioni@audiocoop.it
    Via della Valle 71 - 48018 Faenza (Ra)
    Tel. 0546.24647 - Cell. 349 4461825

    Roma, 8 gennaio 2012

    Fonte: www.assodeejay.it



    La vita non si misura dai respiri che facciamo ma dai momenti che ci tolgono il respiro

    La SIAE è di tutti: Acep, Arci e AudioCoop impugnano il nuovo Statuto della Siae Facebo10La SIAE è di tutti: Acep, Arci e AudioCoop impugnano il nuovo Statuto della Siae Youtub10La SIAE è di tutti: Acep, Arci e AudioCoop impugnano il nuovo Statuto della Siae Wordpr10La SIAE è di tutti: Acep, Arci e AudioCoop impugnano il nuovo Statuto della Siae Small10La SIAE è di tutti: Acep, Arci e AudioCoop impugnano il nuovo Statuto della Siae A8114511

      La data/ora di oggi è Lun 27 Mag 2024 - 8:00