VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".


Unisciti al forum, è facile e veloce

VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".

VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

Per DJ professionisti e aspiranti che desiderano pubblicizzare mix e remix in modo semplice ed efficace


    Addio A Roy Bates: Padre delle Radio Pirata Inglesi

    Carlo S.
    Carlo S.
    Admin
    Admin


    Numero di messaggi : 3742
    Età : 63
    Città e Provincia : Quartu S. Elena (CA)
    Mi sento: :
    Punti : 11642
    Reputazione199

    Addio A Roy Bates: Padre delle Radio Pirata Inglesi Empty Addio A Roy Bates: Padre delle Radio Pirata Inglesi

    Messaggio Da Carlo S. Mer 17 Ott 2012 - 13:13

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Si è spento alla veneranda età di 91 anni, il principe di Sealand, conosciuto dai più come il padre delle radio pirata inglesi e storico creatore di Radio Essex. Radio Essex è stata la prima radio pirata inglese libera a trasmissione continua (24h su 24)che trasmetteva da una ex piattaforma militare inglese.

    La sua storia è diventata leggenda. Negli anni ’60, la BBC trasmetteva solo un paio di ore di rock and roll alla settimana. Grazie a Roy dal’65 Radio Essex suona tutto il giorno. La storia parte cosi, Roy, militare inglese nel 1965 decise di occupare Fort Rough, una fortezza Maunsell per utilizzarla come stazione radiofonica, nacque cosi Radio Essex , la radio mito.

    Nel 1967 le radio pirata furono dichiarate illegali in Inghilterra, ragione per cui Roy decise di occupare la piattaforma artificiale mantenendo attiva la sua stazione radiofonica libera. Il “principe” ebbe vari problemi con la giustizia britannica a causa della sua emittente, cosi si impose alle autorità rivendicando l’indipendenza da Londra di quell’angolo di mondo, ovviamente puntando sull’idea che il territorio su cui si annidava la radio non fosse di fatto territorio inglese.

    Il resto è tutto storia, la micronazione autonoma, ribattezzata Principato di Sealand(non riconosciuta ufficialmente da nessun paese) è diventata anche un film nel 2009 dal titolo “I love Radio Rock” di Richard Curtis che ripercorre la storia di Radio Essex e il fenomeno delle radio pirata inglesi degli anni sessanta.

    Articolo a cura di Nicoletta Zampano [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

      La data/ora di oggi è Lun 15 Apr 2024 - 7:41