VIRTUALDEEJAY - Da 11 anni un Forum di DJ
Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".

Condividi
Andare in basso
avatar
MAX TESTA
Assodeejay
Assodeejay
Sei un DJ ?
Numero di messaggi : 9621
Età : 47
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : VICE PRESIDENTE ASSODEEJAY
Mi sento: : fine come la carta vetrata !!!
Punti : 18861
Reputazione126

USA, norme antipirateria: favorevoli e contrari

il Gio 19 Gen 2012 - 23:19
Continuano a suscitare contrastanti reazioni, negli USA, le norme contro la pirateria intellettuale in discussione al Congresso.

Il quadro legislativo in esame, che gode del sostegno delle major discografiche e degli studi cinematografici, tenderebbe, di fatto, a trasferire ai provider la responsabilità della lotta alla pirateria informatica.

Con la conseguenza, secondo i critici, di condizionare la gestione dei contenuti di moltissimi siti e di incidere fortemente sulla
libertà di espressione.

L’ultima presa di posizione, su tale controversa materia, è quella di Wikipedia, che proclama 24 ore di sciopero contro la legge antipirateria e invita i social network ed i motori di ricerca a condividere la protesta.

La “discesa in campo” di Wikipedia ha allargato il fronte dei favorevoli e contrari, che vede punti di vista molto divergenti, sia pure con diverse sfumature di tono.

Google, Twitter e Yahoo non si sono allineati alla posizione di Wikipedia, pur avendo espresso, a proposito di un analogo provvedimento di legge allo studio, la loro contrarietà ad ogni “censura” di Internet.

Tra i contrari alla legge, il presidente Barack Obama, il quale ha dichiarato che non sosterrà alcun provvedimento di legge che possa restringere la libertà di espressione o condizionare lo sviluppo di Internet.

A sostegno della nuova legge si è invece apertamente schierato il magnate dell’editoria Rupert Murdoch, che ha obiettato che molti spazi pubblicitari su Google sono associati all’offerta di film in streaming gratuito.

Fonte: www.siae.it


La vita non si misura dai respiri che facciamo ma dai momenti che ci tolgono il respiro

Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum