VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".


Unisciti al forum, è facile e veloce

VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".

VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

DJ, VJ, Virtualdj, Musica, Eventi


TimeCode (Vinyl o CD)

MAX TESTA
MAX TESTA
Admin
Admin


Sei un DJ ?
Numero di messaggi : 9904
Età : 51
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : DEEJAY
Mi sento: : fine come la carta vetrata !!!
Punti : 21047
Reputazione126

TimeCode (Vinyl o CD) Empty TimeCode (Vinyl o CD)

Messaggio Da MAX TESTA Mer 27 Gen 2010 - 0:33

Il sistema TimeCode (Vinyl o CD) è un stato studiato per venire incontro a tutti quei DJ che non vogliono e non possono rinunciare al feeling con il vinile o con il proprio CDJ player.
Più semplicemente diciamo che un software da DJ che supporta il sistema DVS (Digital Vinyl System) è controllabile tramite un disco in vinile oppure tramite le jog dei nostri CDJ player. Perchè avvenga ciò il giradischi (o CDJ player) deve "dialogare" con il software inviando un segnale audio composto da un algoritmo appositamente studiato.

In realtà tale tecnologia nasce per i vecchi sistemi di registrazione a bobina, e si sviluppa poi per i DJ su un supporto vinilico, ma essendo il supporto l'unica differenza sostanziale ben presto si diffonde anche sotto forma di file digitale su CD Audio.
E' quindi possibile usare il TimeCode con TUTTI i giradischi e TUTTI i Cd player attualmente in commercio.

Ogni software house (o almeno le più "famose") ha prodotto un proprio algoritmo ma il linea di massima ogni software di mixaggio è compatibile con TimeCode prodotti da altre software house.
VirtualDj nella sua ultima versione (la 6) è compatibile con i TimeCode Vinili e CD di Serato, Torq, PCDJ, MissPinky ed altri ancora.
La traccia TimeCode ha una durata che varia fra i 10 e 20 minuti, quindi molto piu' lunga di qualsiasi traccia audio "reale".

Per chi è interessato a provare i TimeCode CD di Virtual DJ sul proprio lettore CDJ può scaricare la traccia MP3 cliccando qui ma ponendo attenzione nelle scelta della giusta traccia (pregasi leggere per bene la pagina indicata). Se invece si vuole provare il TimeCode Vinyl bisognerà acquistare un vinile codificato tra quelli già citati (si trovano facilmente nei migliori store online e non).


Il funzionamento dell' algoritmo TimeCode

La traccia codificata stampata sul vinile (o come detto sul CD) viene interpretata dal software ed in particolare possono verificarsi 4 situazioni:

1) La puntina viene spostata in avanti sul disco o in caso di utilizzo di CDJ con funzione Vinyl il Jog viene ruotato in avanti
2) La puntina viene spostata indietro sul disco o in caso di utilizzo di CDJ con funzione Vinyl il Jog viene ruotato indietro
3) Il piatto viene fermato
4) Il piatto cambia velocità (Pitch)

Per quanto riguarda l'ultimo punto è bene specificare che viene letta una variazione del Pitch nel caso in cui la leva apposita venga spostata ma viene letta anche una variazione di Pitch Bend che sul vinile viene effettuata toccando fisicamente il disco mentre sui CDJ utilizzando l'apposito Jog in modalità Bend.

In base ad una di queste situazioni il software risponderà più o meno istantaneamente e il risultato sara' visibile nella waveform di VirtualDj. La velocità di risposta del software dipende dalla latenza (ritardo) che abbiamo impostato dal suo setup.
La latenza a sua volta dipende:

1) Dalla scheda audio utilizzata (da quanto è veloce a gestire il traffico di informazioni)
2) Dal software (da quanto è veloce a interpretare il segnale e fornire una risposta)
3) Dal proprio pc (o mac) e dalle risorse hardware che ci mette a disposizione

Ricordiamo che impostando una latenza troppo bassa il sistema potrebbe non riuscire a supportare aggiornamenti tanto veloci (nell' ordine di uno ogni 1-5 millisecondi) e il risultato sarebbe un audio "a singhiozzo".
Impostando, invece, una latenza troppo alta si rischia una risposta troppo lenta da parte del sistema ma di contro si avrà un audio più fluido e senza strani rumori.
Capite benissimo che l'ideale sarebbe una via di mezzo per questo motivo ogni sistema TimeCode necessita di diverse prove tecnico-pratiche prima di potersi definire "buono".


Cosa serve per creare un sistema TimeCode

Per potere avere un setup in modalità Timecode occorre:

1) Ovviamente un computer e un software come Virtual DJ
2) I Vinili o CD TimeCode
3) Una scheda audio o un controller con scheda audio che abbia almeno 2 input e 2 output stereo

I collegamenti di un sistema TimeCode

Questo è uno dei piu' ricorrenti dubbi degli utenti che frequentano il nostro forum....vediamo di chiarirlo una volta per tutte!

Innanzi tutto la scheda audio va collegata al pc via USB. Vi ricordo che il sistema operativo deve "vederla" e perche' ciò avvenga l'istallazione dei driver (possibilmente aggiornato) è fondamentale e deve andare a buon fine.
Gli output del giradischi PHONO (o LINE dei CDJ player) andranno collegati agli input della scheda audio.
Gli output della scheda audio andranno collegati agli input LINE del mixer.

Il altre parole la scheda audio sta tra giradischi (o CDJ player) e mixer.


Modalità di funzionamento del sistema TimeCode

Il sistema TimeCode contempla 3 modalità di funzionamento:

1) Absolute
2) Smart (Intelligente)
3) Relative

La prima simula alla perfezioni il vinile quindi se si alza la puntina ovviamente il suono si arresta e inoltre, spostando la puntina il software segue fedelmente "il salto" da un punto all'altro della traccia.
La seconda è la modalità più intelligente, consente come la modalità Absolute la navigazione in avanti e indietro all'interno della traccia ma l'inizio della traccia stessa non è vincolato alla posizione fisica di inizio del disco TimeCode.
Con la modalità relative, invece, si evitano i salti della puntina e il flusso audio non avrà interruzioni anche in caso di forti vibrazioni o salti della puntina dovuti ad un intesivo scratch, in questa modalità lo spostamento in avanti o indietro della puntina non sposta la traccia.

Virtual DJ mette a disposizione una funzione molto utile che consente al dj di suonare vinile e cd che contengono tracce audio "reali" anzichè la suddetta traccia TimeCode. In questo modo se il dj ha un pezzo su un vinile (o CD) e gli manca in formato digitale (mp3) potra' sfruttare questa funzione e suonare quel pezzo in modalità classica.
Questa funzione è detta "Bypass" ed è disponibile e visibile a schermo nelle migliori skin di Virtual DJ, è altrimenti attivabile assegnando il giusto comando ad un tasto della tastiera (o del controller).


I pregi del Timecode

- Sensazioni e feeling tattili identici a quelli dati da un giradischi, sia per lo scratch che per il pitch bend.
Ancora oggi questo è il miglior sistema per fare scratch utilizzando file digitali ed è utilissimo per chi mixa musica Hip Hop. Basti pensare a chi prima poteva fare scratch solo sui vinili che comprava e che se voleva utilizzare basi o suoni propri doveva farsi stampare vinili appositi.
Anche il pitch bend, toccando il vinile, è reale, al contrario dei piatti motorizzati (Tipo Numark NS7 o Denon DN-S3700) in cui purtroppo la simulazione non è ancora perfetta.
- Ci evita di spostarsi con numerosi vinili (o CD) perché, grazie a due vinili (o CD), cioè quelli codificati, è possibile "suonare" tutte le tracce digitali presenti nell'Hard Disk del proprio computer.

I difetti

- Trattandosi di una tecnologia che unisce il mondo analogico a quello digitale, uno dei difetti del sistema TimeCode è quello di limitare l'utente nel numero di funzioni del software. Infatti oltre agli immancabili comandi "Play-Pause / Cue" e al controllo totale che si ha sul disco il TimeCode non da accesso a nessun'altra funzione del software.
- I loop non saranno mai precisi perchè il CDJ non potrà "quantizzare" i BPM della traccia.
- Gli effetti audio dovranno essere attivati/modificati tramite mouse e tastiera o tramite un comune controller midi/hid esterno.

Per questo motivo tale sistema è consigliato solo a chi non può fare a meno del vinile e a chi ha una certa confidenza con i PC, vista la varietà di impostazioni che è possibile modulare.
Inoltre è bene specificare che un sistema TimeCode per funzionare a dovere necessita di una notevole quantità di risorse hardware del pc (RAM e CPU in primis), di una scheda audio che gestisca in modo veloce il traffico di dati e di un sistema operativo ottimizzato e privo di "roba" inutile che spesso lo appesantisce (Antivirus, Firewall, ecc ecc).
Tutto ciò è ancor più vero se si sceglie di mixare videoclip anzichè files audio.


Possibili problemi e relative cause

Se sentite dei "click" o l'audio "balbetta" le cause nel 99% dei casi possono essere:

1) Risorse hardware non sufficienti (pc troppo vecchio)
2) Scheda audio non performante (non in grado di gestire il traffico dati)
3) Sistema operativo non efficiente e poco ottimizzato


Ultima modifica di MAX TESTA il Ven 9 Giu 2017 - 9:55 - modificato 1 volta.



La vita non si misura dai respiri che facciamo ma dai momenti che ci tolgono il respiro

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
MAX TESTA
MAX TESTA
Admin
Admin


Sei un DJ ?
Numero di messaggi : 9904
Età : 51
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : DEEJAY
Mi sento: : fine come la carta vetrata !!!
Punti : 21047
Reputazione126

TimeCode (Vinyl o CD) Empty Virtualdj & timecode vinyl Serato

Messaggio Da MAX TESTA Mer 27 Gen 2010 - 1:01

Edit by Davide76
E' ben consigliabile per lavorare con i timecode vinili avere un buon giradischi un buon peso,un buon motore possibilmente al quarzo.
vi elenco queste caratteristiche che sono del classico technics 1200 anche se adesso ci sono altri marchi che fanno buoni prodotti e forse anche meglio ma l'importante e che un giradischi abbia queste o che almeno si avvicini a queste caratteristiche:

  • Trazione diretta al quarzo
  • Braccio massa ridotta con sospensione cardanica
  • Piedini antivibrazioni
  • Tipo trazione diretta
  • Trazione diretta al quarzo
  • Telaio in alluminio e piedini in gomma
  • Regolazione continua della rotazione
  • Braccio a massa ridotta e sospensione cardanica
  • Regolazione elicoidale dell'altezza del braccio
  • Motor :Brushless DC motor
  • Turntable Speeds : 33-1/3 rpm, 45 rpm
  • Variable Range Pitch : ±8%
  • Starting Torque : 1.3 lb-in (1.5 kg-cm)
  • Build-Up Characteristics : 0.7s from standstill to 33-1/3 rpm
  • Braking System : Electronic brake
  • Weight: 11kg.

Ecco questo e un'esempio poi insomma non e detto che deve per forza avere queste caratteristiche l'importante e che si avvicinino il piu possibile e che abbia un buon motore al quarzo e abbia un peso complessivo che si aggiri intorno i 10 kg.
Cosa molto importante di un giradischi il braccio e la testina.
e molto importante che un giradischi abbia un buon braccio ci sono bracci fatti a s e bracci diritti e addirittura come nel caso dei miei numark x2 dei bracci in cui e possibile cambiare il tubolare da diritto a s.
Io sinceramente non ho riscontrato particolari differenze tra uno e l'altro puo essere che noti piu la differenza un dj che fa dello scratch ma rimaniamo a noi.
Molto ma molto importante e la taratura del braccio del giradischi che andra fatta in base alla puntina testina e schell che userete piu ben tarato sara il giradischi e piu girera meglio la puntina e diconseguenza il segnale timecode.
Vi ricordo in'oltr che e molto importante che il giradischi sia posizionato su una base molto solida lontana da vibrazioni e movimenti strani ed e molto importante non posizionare il giradischi vicino agli altoparlanti dei diffusori o monitor etc.. perche rischiereste di mandare l'impianto in autoscillazione ed avere come una specie di fischi molto molto fastidiosi.
La testina con la puntina e qui vorrei per i meno esperti che dedichiate piu attenzione.
Molte persone da tempo sottovalutano la qualita della testina ed io a suon di prove e test vorrei invece dire che la testina e MOLTO IMPORTANTE.
Piu buona e di qualita e una testina e meglio girera virtualdj ed il motivo se ci pensiamo un'attimino e molto semplice:
Piu la puntina e buona e di qualita piu buono sara il segnale del timecode che portera alla scheda audio e di conseguenza meglio lavorera la vostra scheda audio e ridiconseguenza arrivera a virtualdj un segnale sano e genuino che permettera al progamma di lavorare nella condizione migliore.
Io Ho fatto varie prove con vari tipi di puntine di economiche,medio economiche,a concorde,e altre.
Tra le varie prove che ho fatto chi meno chi piu avevo dei problemi fino a che ho voluto provare la famosa testina elitica STANTON 680 EL MK2 per chi non la conoscesse questa testina e stata la testina di punta della maggior parte delle discoteche italiane per molti molti anni definita anche la mitica stanton.
Io attualmente mi sento per chi volesse imbattersi in questa avventura di accquistare questa testina , per lavorare con vdj in quanto a me personalmente ha risolto il 90% dei problemi.
Oppure cercare una testina che piu o meno si avvicini alle stesse caratteristiche.
Ve la consiglio perche io la ho collaudata a confronto e in questo modo vi evito di fare magari delle spese per delle testine che poi gireranno male con il programma.
Il timecode vinile e consigliabile prendere quelli di serato in quanto dopo varie prove e stato testato che vanno meglio,e anche qui vi ricordo che ogni tanto e buona norma dare il cambio al vinyle con uno di nuovo perche pure i vinili si consumano si rigano e creano con il tempo delle perdite di qualita di segnale.

Bene arriviamo al noteboock:
Inutile dirvi che un noteboock con una notevole potenza non nuoce alla salute anzi..
Bisogna ben sapere che virtualdj con i timecode consuma una notevole quantita di ram ed e quindi consigliabile avere un pc con una notevole quantita di ram un buon processore etc..
Poi piu il pc e pulito e ottimizzato e megliogirera virtualdj spesso ci lamentiamo di crash cric o altri bug e diamo la colpa sempre al programma quando invece i problemi derivano proprio dal nostro notebook.
In questo caso io consiglio di ottimizzare al meglio il vostro pc.

La scheda audio :
Anche qui inutile dirvi che e consigliabile una buona scheda audio che lavori a basse latenze e la giusta latenza la troverete facendo un po di test e una volta trovata meno la toccherete e meglio sarà.
Il setup che vi faro vedere e ricavato con una audio8 dj.
Bene una volta installata la scheda audio virtualdj e ottimizato per benone il notebook andiamo a creare il giusto setup.
Allora prima di passare alla configurazione dei timecode vinyl e meglio seguire questi passi:
Con i timecode vinyl ci sono alcune funzioni che si possono tranquillamente disabilitare se non si usano periferiche midi (controller).
Aprite il programma andare alle voce configurazione quindi opzioni e spuntanre su DISABILITATO le seguenti voci:



  1. CROSSFADER
  2. CONSENTI BPM-80
  3. AGGIORNAMENTO AUTOMATICO
  4. TITOLI SU MSN
  5. AUTO PICH MATCHING
  6. GUADAGNO AUTOMATICO
  7. PICH RESET AL CARICO
  8. EQ-RESET AL CARICO
  9. FX RESET AL CARICAMENTO
  10. AUTO CUE
  11. PREASCOLTO AUTOMATICO
  12. BEAT TAP INTELLIGENTE
  13. EQ-NELLE CUFFIE

Fatto questo andate alla voce video e spuntare la vove ABILITATO impostandolo su DISABILITATO.
Poi andate alla voce iternet e disabilitare tutto.
Ecco fatto questo vi accorgerete che avrete molte meno funzioni ma avrete un programma molto piu prestante in fondo sono state disabilitate tutte funzioni che con un normale giradischi non servono a nulla e fanno solo fare delle funzioni in piu al programma per niente.
Poi fatto questo anche se non sempre serve ma una riavviata a virtualdj non fa male.

Fatto questo quindi riavviamo andiamo ancora alla voce configurazioni e quindi su prestazioni e qui ci sarebbe un discorso da fare perche non tutte le schede audio sono uguali quindi potrebbero esserci delle variazioni,pero una impostazione che io ho testato con diversi tipi di schede audio e tuttora uso e funziona al meglio e la seguente:
Alla voce prestazioni andate in preimpostazioni e spostate il livello tutto su qualita disabilitare le modalita SAFE MODE e Overclock.
Un parametro molto importante che dovete modificare e alla voce LATENZA e li dovete impostare in AUTOMATICO in questo modo il programma non andra ad ostruire la latenza che noi poi andremo ad impostare nella nostra scheda audio. tutti gli altri parametri lasciarli invariati come sono.
Fatto questo andare alla voce SKINS allora ci sono delle skins con molte funzioni luci lucette etc.. e queste pesano anche se non sembra ma a noi che dobbiamo usare il giradischi con un semplice timecode vinyl di tutte queste funzioni non c'e ne facciamo proprio nulla quindi una bella skins semplice e senza cianfrusaglie a noi non nuoce anzi ci da respiro quindi anche la skins BASIC anoi ci va piu che bene.
Quindi impostiamo su BASIC.atto anche questo un'altra riavviata a virtualdj e siamo pronti per andarci a configurare la scheda audio con i timecode.
Adesso io vi spiego le impostazioni che vanno usate con la audio8/4 quindi le latenze che io vi dico adesso possono variare in base alla scheda audio che voi possedete.
Aprite come sempre la voce configurazioni, aprite la voce configurazione audio, alla voce scheda/e impostate su asio e vi dovrebbe risultare in fianco il nome della scheda audio in questo caso audio8.
poi clccare su conf.asio e li andate ad impostare la latenza.
Ci tengo a sottolineare una cosa:
Se avete fatto tutti questi passi ed acete ottimizato a dovere il vostro notebook con una scheda audio come la audio8 o anche un'altra scheda audio che abbia piu o meno le stesse potenzialita dovreste riuscire a lavorare senza problemi 5ms di latenza quindi la impostate a 5ms.
Fatto questo cliccate su applica e andate alla voce USCITE e li impostiamo su external mixer.
Adesso siamo prondi per configurare i timecode.
Alla voce ingressi impostiamo su TIMECODES, dopodiche clicchiamo su impostazioni timecoded ed ecco che entiamo nel pannello di controllo dei timecoded.
Alla voce vinile andiamo ad impostare su seratovinyl A OPPURE B dipende dal lato in cui avete messo il disco nel piatto.
Poi alla voce modalita impostiamo in ASSOLUTO in questo modo avrete il controllo reale in tutti i sensi del vinile.
I vinily di serato hanno un segnale un po piu basso rispetto ad altri magari tipi di vinile,quindi a questo punto cominciamo a fare girare i vinily su ambedue i piatti.

Andiamo a modificare il cursore del guadagno alzandolo un po fino a ch il cerchio raggiungera una grandezza piu o meno.

fatto questo andiamo a modificare anche il cursore con scritto SILENZIO.
Basta aumentare il cursore di un paio di tacche (questo serve per evitare brutti crasc quando toglite e mettete la puntina nel disco.
E gli altri tasti li lasciate invariati.
Poi clicchiamo sul tasto debug e se tutto e andato a buon fine dovremmo avere una schermata cosi:

Se le cose sono andate nel verso giusto ora siamo proprio pronti per mixare quindi una cliccata sui vari ok e applica e riavviamo ancora una volta vdj.

A questo punto siamo pronti e tutto dovrebbe filare liscio se sentite qualche crash ancora significa che molto probabilmente avete la latenza troppo bassa e quindi andate a modificare solo ed esclusivamente la latenza alzandola un po.
Fate un po di prove fino a che vedete che non lo fa piu.
Altra cosa molto importante per i meno esperti e NON METTETEVI A SUONARE CON IL SYNC CON UN GIRADISCHI e vi spiego anche il motivo:

Un giradischi per quanto un ottimo giradischi e un'ottimo motore possa avere non arrivera mai ad avere il massimo della perfezione , e per questo motivo anche se impostate il sync dopo un po avrete delle perdite e rischiate che la traccia vi faccia come una specie di loop quindi e meglio se lo evitate.

Per cui assicuratevi di aver ottimizzato per bene il notebook di aver disabilitato vari antivirus wireless o cose che in qualche modo ostruiscono il programma.

NOTA BENE: questa guida e testata e provata con sistemi operativi windows per altri sistemi operativi non mi esprimo in quanto non ho avuto l'opportunita di testare.
Detto questo volevo dirvi a tutti che questa guida la ho costruita e creata io solo perche dopo quasi un paio di anni di test personali ho cominciato ad avere dei frutti e ci tengo molto a farvi vedere e consigliare questo setup.
Non ho fatto a tempo a collaudare questo setup in live ma presto ci sara anche questa occasione,comunque questo setup ha quasi un mese di ore di lavoro a pieno regime e non ha ancora dato segni di instabilita.
Un'altra cosa visto che questa guida la ho fatta tutta da solo molto probabilmente potrebbero esserci degli errori di ortigrafia oppure che abbia detto qualche nome non proprio giusto.
Spero mi perdonerete per questo Smile)





La vita non si misura dai respiri che facciamo ma dai momenti che ci tolgono il respiro

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    La data/ora di oggi è Mer 10 Ago 2022 - 15:51