VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".


Unisciti al forum, è facile e veloce

VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".

VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
VIRTUALDEEJAY - Un Forum di DJ

DJ, VJ, Virtualdj, Musica, Eventi

Età: 0 anni

Data di registrazione:

Hai scritto un totale di 0 messaggi


4 partecipanti

I dischi in Vinile

Davide76
Davide76
VIP
VIP


Numero di messaggi : 6996
Età : 46
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13934
Reputazione321

I dischi in Vinile Empty I dischi in Vinile

Messaggio Da Davide76 Gio 22 Ott 2009 - 11:38

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
I primissimi dischi sui quali fu possibile registrare e riprodurre suoni furono realizzati in gommalacca, una particolare sostanza ricavata dalle secrezioni d'un insetto chiamato Kerria lacca e presente solamente nelle foreste della Thailandia e di Assam.
Tale sostanza, raffinata, diviene una plastica naturale molto resistente se trattata con Alcool e Acetone.
Nel 1949 a tali dischi furono sostituiti quelli in vinile, l'innovazione nacque negli Stati uniti per poi diffondersi in tutto il mondo.
Il vinile fu preferito perché consentiva una lavorazione differente che rendeva i solchi sul disco più piccoli ma di maggior durata.
Si passò, infatti, dai settantotto giri della gommalacca ai trentatré e mezzo dei dischi in vinile che consentivano una durata d'ascolto pari a circa mezzora per facciata.
Le tracce di venticinque o trenta minuti circa, furono comunemente riconosciute come LP ossia Long Playing ed erano in sostanza i primi album musicali cui oggi siamo oramai abituati.
Vennero utilizzati in maniera comune già negli anni '80 e potevano essere trovati anche in versione doppia, con denominazione DLP (Doble Long Playing).
Ad esso bisogna distinguere l'EP, ossia Extended Play, che era una specie di mini album contenenti solo quattro o cinque brani. Nell'uso comune la denominazione LP, intesa come album o raccolta di canzone, è stata estesa anche a supporti successivi al vinile come musicassette e cd.
L'LP aveva due facciate, riconosciute e marcate sul disco stesso (dal caratteristico colore nero) come Lato A e Lato B ognuno dei quali poteva contenere circa cinque o sette brani a seconda della loro durata.
Tra la fine degli anni ottanta ed i primi novanta, il vinile finì soppiantato da un nuovo supporto musicale noto come musicassetta.
Ma quest'ultimo ebbe vita breve, finì in meno d'un ventennio nel dimenticatoio ed ad esso fu preferito il più pratico CD.
Ma adesso che in vinile pare essere una tecnologia obsoleta, qualcuno afferma che la qualità audio abbia perso molto con i nuovi supporti.
De gusti bus?

I dischi in vinile oggi


Da quando il Compact Disc (CD) fu ideato nel 1979 passarono alcuni anni prima che fosse diffuso e completamente assorbito dai consumatori. Questo nuovo supporto era, ed è ancora oggi, costituito da un disco trasparente in policarbonato dal raggio di 6 cm che contiene una sottilissima lamina costituita in un materiale metallico sul quale vengono masterizzate le informazioni tramite un laser.
L'innovazione del CD invase completamente l'ambito musicale ed aprì nuove possibilità per l'incisione di dati. Esso è diventato comunissimo parallelamente alla diffusione dei computer che hanno reso la masterizzazione d'informazioni digitali un'operazione accessibile a tutti.
I dischi in vinile sono ad oggi rilegati in un ambito Vintage, considerato dai più come vecchiume probabilmente neanche più utilizzabile.
Va invece ricordato che i dischi in vinile trovano anche oggi applicazioni pratiche, benché in contesti limitati e circoscritti.
Se ne avvalgono, infatti, ancora i DJ per eseguire i mixaggi. I “piatti” in vinile consentono al Disc Jockey di manipolare il disco, rallentandolo o velocizzandolo a seconda del caso e realizzando particolari effetti sonori come lo scratch.
Parallelamente all'uso pratico nelle discoteche ad opera dei DJ, vi è ancora una larga nicchia di cultori che preferiscono ascoltare la musica in vinile.
Giustificare questa preferenza ci sono motivazioni acustiche che costituiscono dibattito particolarmente sentito per tutti gli appassionati.
Non sono pochi coloro che sostengono una sostanziale perdita di qualità e corposità del suono con l'avvento del CD e dei nuovi formati di compressione musicale come l'mp3.
Il tracciato su vinile e la riproduzione con giradischi restituiscono, secondo gli amatori del vintage, al suono la propria natura.
La musica viene valorizzata e persino le imperfezioni, i graffi, che fanno saltare il suono o lo sfumano non fanno altro che impreziosirlo.
Con particolare attenzione a questa fascia di consumatori, sono ancora molti i cantanti che anche oggi decidono di mettere in vendita le loro ultime produzioni anche su dischi in vinile.
Il mercato dell'usato


Il vinile ed i giradischi (comprese tutte le possibili varianti come i mangiadischi) rappresentano una fascia del mercato tutt'altro che morta.
I collezionisti, i cultori e gli appassionati sono tutt'altro che pochi. Inoltre, non mancano neanche gli acquirenti occasionali.
Quest'ultimi sono nostalgici, persone comuni che, pur senza esperienza o precisa intenzione d'acquisto, decidono d'acquistare un giradischi magari per ridar vita ad un 33 giri ascoltato in giovinezza o per rispolverare la vecchia collezione dei genitori.
I mercatini dell'usato a basso costo, non sono quasi mai privi di prodotti di questo tipo la cui circolazione continua benché non se ne producano quasi più da un ventennio.
La diffusione dei mangiadischi fu così ampia che numerosissime aziende ne realizzarono modelli propri.
Le varianti degli stessi modelli sono inoltre numerosissime.
Può davvero stupire il numero infinito di giradischi che furono costruiti ed introdotti sul mercato.
Si va da piccoli supporti come i mangiadischi, utilizzati per brevi riproduzioni come le favole per bambini o alcune canzoni, ai grandi e storici Juke Box.
Veri e propri pezzi di storia.
Basta chiedere a genitori o nonni per verificare quanto abbia inciso la musica riprodotta con questi supporti nelle loro giovinezze.
Basti pensare ad un'immagine indelebile nella mente di tutti, Fonzie di Happy Days che attiva il Juke Box con un pugno ben assestato.
Una vera icona partita dagli anni '50 negli Stati Uniti e diffusasi in seguito in gran parte del mondo occidentale, Italia compresa.
Qualsiasi bar possedesse un Juke Box, era un locale che valesse la pena di visitare.
Chiunque può dunque decidere d'acquistare un giradischi o qualsiasi riproduttore di vinili, però è consigliabile una buona dose d'attenzione per evitare delusioni.
Un oggetto vecchio è sicuramente un oggetto che è andato incontro ad usura, però comprarne uno non funzionante può creare molti problemi.
È difficilissimo trovare qualcuno che sappia aggiustarli o interventi fai da te possono danneggiare ulteriormente il prodotto rendendono irrimediabilmente compromesso.
Davide76
Davide76
VIP
VIP


Numero di messaggi : 6996
Età : 46
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13934
Reputazione321

I dischi in Vinile Empty Re: I dischi in Vinile

Messaggio Da Davide76 Mar 27 Ott 2009 - 23:13

Incisione

La macchina per l'incisione dei dischi è una specie di tornio.
Su un piatto fatto ruotare a velocità rigorosamente costante viene fissato un disco in materiale facilmente lavorabile, in origine era usata la cera.
La puntina di incisione viene traslata lentamente dalla periferia verso il centro in modo da incidere una spirale ed è contemporaneamente fatta vibrare da un elettromagnete (due nel sistema stereofonico) ed in tal modo il suono viene inciso sotto forma di modulazione della larghezza del solco.
Da notare che la dinamica del segnale inciso, è fortemente compressa tramite un filtro elettrico (standard RIAA), preposto ad attenuare le frequenze basse, che altrimenti modulerebbero in larghezza il solco in modo eccessivo; ovviamente in fase di riproduzione, un filtro analogo, con caratteristiche invertite, si incarica di restituire la dinamica originale del segnale in transito, e la precisione dei valori dei componenti del filtro concorre a determinare il grado di fedeltà del segnale trattato.
Il disco così ottenuto, chiamato lacca, viene utilizzato come stampo per creare i "negativi" che andranno a pressare "pizze" di vinile dando vita al disco vero e proprio
Davide76
Davide76
VIP
VIP


Numero di messaggi : 6996
Età : 46
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13934
Reputazione321

I dischi in Vinile Empty Re: I dischi in Vinile

Messaggio Da Davide76 Dom 7 Feb 2010 - 23:50

BELLISSIMO VIDEO MOLTO MOLTO BEN SPIEGATO Wink




(aggiornato...il video era stato rimosso.....spero di aver rimesso quello giusto Smile )
SILLO
SILLO
Apple
Apple


Numero di messaggi : 3003
Età : 40
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : collaudatore di materassi
Mi sento: : si,se mi parlo mi sento
Punti : 8422
Reputazione133

I dischi in Vinile Empty Re: I dischi in Vinile

Messaggio Da SILLO Lun 8 Feb 2010 - 0:05

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
come insalatiera non ci avevo mai pensato



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
djsdong
djsdong
Utente registrato (1° Livello)
Utente registrato (1° Livello)


Numero di messaggi : 139
Età : 45
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : operaio magico
Mi sento: : indipendente dalle mode e dal mercato
Punti : 5186
Reputazione0

I dischi in Vinile Empty Re: I dischi in Vinile

Messaggio Da djsdong Dom 14 Feb 2010 - 13:28

fabbrica inglese che stampa vinile a buon prezzo .. tipo:
setup, processing, DMM mastering,
pressaggio di 1000 copie vinile nero,
busta di carta interna,
stampa della etichetta a 2 colori,
tasse UK 15%,
spese spedizioni all'italia ......

TOTALE: 1,320 euro/vinile!!!!

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]



ci sono piu Dj, che morti in campo santo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Carlo S.
Carlo S.
Admin
Admin


Numero di messaggi : 3746
Età : 61
Città e Provincia : Quartu S. Elena (CA)
Mi sento: :
Punti : 11036
Reputazione199

I dischi in Vinile Empty Re: I dischi in Vinile

Messaggio Da Carlo S. Dom 14 Feb 2010 - 17:26

Qui in in Sardegna ormai un mix costa in media 9/10 euro,come si fa...posso capire un dj professionista li compra per lavoro,ma mettiamo un dj che lo fa per hobby(io)praticamente ci rinuncio,è come me tanti,lo credo poi che la pirateria impazza,se ci mettevano(il governo)di comprare a prezzi giusti il supporto musicale,cd,vinile,mp3 che sia, ne guadagnerebbe tutto il comparto,dj,autori,cantanti,,,,, Smile
SILLO
SILLO
Apple
Apple


Numero di messaggi : 3003
Età : 40
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : collaudatore di materassi
Mi sento: : si,se mi parlo mi sento
Punti : 8422
Reputazione133

I dischi in Vinile Empty Re: I dischi in Vinile

Messaggio Da SILLO Dom 14 Feb 2010 - 17:56

purtroppo il dj è un'hobby molto caro
dall'attrezzatura alla musica
anche io non compro quasi più vinili,per fortuna iofaccio cose abbastanza commerciali,quindi riescoa trovare le stesse canzoni
su cd singoli o compilations
è vero che il vinile puo salvare la musica,ma 9€ per 1canzone....cavolo è dura da salvare



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
djsdong
djsdong
Utente registrato (1° Livello)
Utente registrato (1° Livello)


Numero di messaggi : 139
Età : 45
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : operaio magico
Mi sento: : indipendente dalle mode e dal mercato
Punti : 5186
Reputazione0

I dischi in Vinile Empty Re: I dischi in Vinile

Messaggio Da djsdong Dom 14 Feb 2010 - 18:43

9 euro per una canzone.. e tutti a comprare l'I-PHONE a 800 euro... gli italiani mi fanno davvero ridere Smile

a tutti i ragazzini,
lo sapevate che prima dell'mp3 illegali, anche i dj non professionisti COMPRAVANO i dischi???
per 60 anni i dj "in erba" si sacrificavano e si impegnavano grazie alla passione (l'ho fatto anche io) e i dj professionisti seri guadagnavano mooolto di piu, insomma, avevano una bella reputazione, erano rispettati.

PER QUALE MOTIVO???

compravano musica (dischi), creavano un giro di soldi con la vita notturna (club dj) e infine reinvestivano una pare di questi guadagni nell'acquisto/produzione di nuova musica.

ora avete capito come mai i gestori dei club non vogliono piu PAGARCI??? grazie mille...

parliamo dei prezzi:

i prezzi dei mix oggi sono piu BASSI di cinque/dieci anni fa, ovviamente devi andare su internet (magari [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ) e trovi mix ITA/FR/GER/UK/USA dai 3 ai 9 euro. compri 20 lp?? bene, hai 25 euro di spese di spedizione.
i soldi vanno comunque sempre CACCIATI FUORI, belli miei. mettetevelo nella zucca. chi non ha soldi... si cerchi un lavoro e nel caso PARTA DA CASA SUA, come ho fatto io.

io non pago un mp3 3/4 euro... l'mp3 non necessita lavorazione fisica, materiale e nemmeno spese di trasporto... inoltre spesso e volentieri ANCHE IL SOFTWARE per creare la canzone e' pirata.
dunque io e molti altri spendiamo 2 o 3 euro in piu per un bellissimo vinile!!! Smile

---------------------------------------MESSAGGIO A TUTTI GLI MP3 JOCKEY CHE USANO CD/MP3 PIRATA NEI CLUB, rovinando cosi anche la MIA reputazione.

tra qualche anno il giochetto della musica gratis sarà finito perchè verrà bloccato/limitato l'accesso o la navigazione a internet (la scusante sarà bin laden, un super virus o roba simile).

ps: chi usa MP3 non è DJ bensi MP3 jockey. :P



ci sono piu Dj, che morti in campo santo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
SILLO
SILLO
Apple
Apple


Numero di messaggi : 3003
Età : 40
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : collaudatore di materassi
Mi sento: : si,se mi parlo mi sento
Punti : 8422
Reputazione133

I dischi in Vinile Empty Re: I dischi in Vinile

Messaggio Da SILLO Dom 14 Feb 2010 - 19:29

....l'iphone non centra niente
negli anni 60 non so quanto costavano i vinili,ma quando ho cominciato a comprarli io sono aumentati di 3€....ma vabbè
anche io reinvesto quello che guadagno nei locali in musica,ma i gestori non ti pagano mica per quel motivo,
non ti pagano perchè tanto trovano qualunque ragazzino che lo fa anche a macca e gli porta gente.
per carità bellissimo il vinile,piace anche a me,però a volte preferisco comprarmi magari un cds con 10 versioni o una compilation e pagarla uguale o meno....io i soldi mica li [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

....è un discorso molto complesso e tortuoso



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Davide76
Davide76
VIP
VIP


Numero di messaggi : 6996
Età : 46
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13934
Reputazione321

I dischi in Vinile Empty Re: I dischi in Vinile

Messaggio Da Davide76 Dom 14 Feb 2010 - 20:52

Ma guarda guarda che bella discussione che e venuta fuori qui hehe.. campo mio.. cheers

djsdong se postavi una roba del genere sul forum dei digitali ti fucilavano in piena regola ahhahahaha... (scherzo) I dischi in Vinile 22983

Ehh... come dice sillo il discorso e molto complesso e tortuoso in quanto spesso riscontriamo molte contradizzioni quando ci imbattiamo in questi discorsi vinile/digitale Smile


Io ho cominciato a comperare dischi tra l' 88/90 mi ricordo li pagavo intorno le 12,000 LIRE e all'epoca la mia busta paga da apprendista era di 400,000 LIRE e un technics 1200 costava 1,000,000 delle vecchie lire non so se rendo l'idea Wink

Siamo nel 2010 ed il vinile esiste ancora ed addirittura in america c'e stato un incremento delle vendite di vinili.
Gia con l'arrivo del cdj si parlava che il vinile doveva sparire dalla circolazione ma non e stato cosi poi l'arrivo dei pc degli mp3 etc.. etc.. e tutti li a fare feste (secondo loro) sulla fine vera e propria del vinile MA NON E STATO COSI.
Ora siamo nel 2010 ricordo gia nei primi anni 90 si parlava che il vinile dova scomparire , ora siamo nel 2010 , dopo 20 anni e il vinile e ancora bello vivo con un ritorno pure alla moda.

Detto questo io credo che tutti i fanatici digitali esperti informatici che hanno voluto a tutti i costi mettere il becco nell'audio pensando che tutto sia risolvibile facendo dei calcoli con il pc o seguendo chissa quali fantomatiche teorie matematiche dovrebbero porsi delle domande a se stessi sul come mai con tutte le sue bravure a fare i calcoli e tutto il voler commercializzare mettendo in commercio prodotti di scarso livello alla portata di tutti ma con qualita ultra scarse come mai il vinile e ancora in piedi??

Lo di co lo ripeto e lo diro sempre che nell'audio oltre che a fare i calcoli bisogna ascoltare perche e il nostro orecchio che da il giudizio finale non il pc o i calcoli fatti.

Gli mp3 suonati su impianti di valore fanno piu danni che musica sono fatti per l'ipod e come tali secondo me dovrebbero restare.

Il vinile invece emana MUSICA il suono e piu pieno piu caldo e piu vivo..

E vero i vinili costano ma come dice djsdong c'e una lavorazione dietro al vinile invece dietro ad un mp3 c'e il vuoto assoluto.
Ad oggi anche io suono file da pc solo per comodita e per risparmio e che comunque io compero ad oggi quasi esclusivamente file wav che costano gia il doppio ma sono gia migliori e che comunque quando sfoggio la mia collezione di vinili e tutto un'altro mondo.

Ho fatto tanti sacrifici io per curarmi la mia passione mi privavo anche di serate con amici per comperarmi i vinili ma erano bei tempi... passavamo ore ed ore in negozio ad ascoltare dischi ed era sempre caccia aperta alla ultima uscita Smile

In mia conclusione dico che il vinile rimarra sempre vivo fino a che questi sapientoni informatici prima di fare i conti non si metteranno ad ascoltare un po di musica perche con la qualita audio ragazzi non ci siamo non ci siamo proprio..

WIVA IL VINILE... ola
SILLO
SILLO
Apple
Apple


Numero di messaggi : 3003
Età : 40
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : collaudatore di materassi
Mi sento: : si,se mi parlo mi sento
Punti : 8422
Reputazione133

I dischi in Vinile Empty Re: I dischi in Vinile

Messaggio Da SILLO Dom 14 Feb 2010 - 21:22

il vinile resterà in vita fino a quando le case discografiche lo terranno in vita,
già hanno ucciso i singoli,puntando molto sul digitale,guadagnando ancora di più



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Davide76
Davide76
VIP
VIP


Numero di messaggi : 6996
Età : 46
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13934
Reputazione321

I dischi in Vinile Empty Re: I dischi in Vinile

Messaggio Da Davide76 Dom 14 Feb 2010 - 21:34

No invece secondo me fino a che il digitale fa cacare.. il vinile restera in vita...

E a tutti quelli che mi vengono a dire che un'mp3 suona meglio di un vinile gli consiglio di usare dei buoni cotonfioc e di fare una pulizia accurata dell'orecchio perche evidentemente hanno dei grossi problemi di udito I dischi in Vinile 22983
djsdong
djsdong
Utente registrato (1° Livello)
Utente registrato (1° Livello)


Numero di messaggi : 139
Età : 45
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : operaio magico
Mi sento: : indipendente dalle mode e dal mercato
Punti : 5186
Reputazione0

I dischi in Vinile Empty Re: I dischi in Vinile

Messaggio Da djsdong Dom 14 Feb 2010 - 21:52

ahahahahaha davide.. Smile sono d'accordo!!! anche io ho molti mp3 quando sono in macchina (per esempio)
a tale proposito, in america si inizia a REGALARE MP3 con l'acquisto dello stesso LP. è un bel ragionamento. il dj DEVE usare vinile per stare piu a contatto con la sua essenza.
qui a parma mi è capitato di vedere Dj..ops.. MP3 jockey che avevano degli SCHERMI ENORMI... e mi si viene a lamentare che i dischi ingombrano???
piu che dj sembra un antennista, sempre con la TV a presso!!!
non ci siamo...

il discorso è sempre lo stesso:

------------------------"il figlio vuole insegnare al padre a scopare."

vi spiego io il motivo della qualità del vinile:

1- piu dinamica del CD / MP3 (anche se in teoria CD e MP3 dovrebbero averne di piu),
2- assenza di LOUDNESS WAR (la peste bubbonica della musica),
3- necessità di ingegneri del MASTERING professionisti con esperienza 40/50ennale. insomma il TOP DEI CONTROCAZZI,

quando sento la dance nuova mi metto a ridere (o a piangere.. dipende).
nella vita il problema è solo FARE BUONA MUSICA... non è mica un leggero sfrigolio a -60 decibel Smile

in ultimo, non fate mai il contronto con i prezzi italiani, esiste internet , dunque posso essere raggiunti negozzi inglesi, tedeschi , francesi ecc con bassissime spese di spedizione. cosa sono 25 euro di corriere per 20 LP????

-----------------------------tutti vogliono TUTTO gratis e SUBITO.

purtroppo il mondo non gira in questo modo.

ps: davide, il wav è un ottima qualità, tutti i miei master digitali sono in WAV 44khz 24 bit stereo. il problema del digitale è la LOUDNESS WAR. [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

ps2: chi non paga la musica DEVE stare zitto.



ci sono piu Dj, che morti in campo santo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Davide76
Davide76
VIP
VIP


Numero di messaggi : 6996
Età : 46
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13934
Reputazione321

I dischi in Vinile Empty Re: I dischi in Vinile

Messaggio Da Davide76 Dom 14 Feb 2010 - 22:15

Al digitale manca la MEDIABASSA e vuota inesistente che sia un cd e che sia un file io sono anni che lo dico ma siccome che la gente e sorda e allora andiamo avanti come i sordi...
Ormai il mondo e cosi alla gente non glie ne frega niente della qualita sonora basta che non spendino soldi e sono contenti anche se gli dai un cesso va bene ugualmente.
Io modestamente esperienze musicali ne ho avute parecchie sono un vinicolista e audiofilo da una vita...
Non sono contro alle tecnologie (che sia chiaro) pur che migliorino la qualita sonora.
Ma qui ragazzi si sta facendo di tutto ma con la qualita audio (che dovrebbe essere la piu importante) stiamo tornando sempre piu indietro.
E inutile che fanno 5000 tipi di controller ,videomix ,bottoni, bottoncini ,luci, lucette,etc.. e poi quando li senti suonare ti vien da piangere siamo arrivati al punto di dover prendere diffusori piu economici perche piu buoni sono e peggio senti si perche piu un impianto audio e di qualita buona e piu si sentono i difetti Wink
E che vi devo dire se son contenti cosi andiamo avanti cosi..
SILLO
SILLO
Apple
Apple


Numero di messaggi : 3003
Età : 40
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : collaudatore di materassi
Mi sento: : si,se mi parlo mi sento
Punti : 8422
Reputazione133

I dischi in Vinile Empty Re: I dischi in Vinile

Messaggio Da SILLO Dom 14 Feb 2010 - 22:34

la storia del loudness non la sapevo però ci avevo fatto caso che avevo cd originali on volumi molto diversi



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
djsdong
djsdong
Utente registrato (1° Livello)
Utente registrato (1° Livello)


Numero di messaggi : 139
Età : 45
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : operaio magico
Mi sento: : indipendente dalle mode e dal mercato
Punti : 5186
Reputazione0

I dischi in Vinile Empty Re: I dischi in Vinile

Messaggio Da djsdong Mer 17 Feb 2010 - 11:23

ragazzi, non vorrei sembrare scorbutico Smile dunque vorrei portare il discorso su una strada piu tranquilla...
se personalmente sento un bravo dj (anche con cd o mp3) è uguale, la bravura è bravura e su questo non si discute.
Very Happy
a new york i dj usano molto il sistema Serato vinyl code (oltre al vinile normale). e quando gli mp3 sono manipolati da certa gente, non ci si fa caso.
C'è da dire che a me resterà sempre l'impressione che le nuove leve usino l'alibi dell'mp3 (con il TUTTO, SUBITO & GRATIS) per NON impegnarsi sul serio, nel senso dei sacrifici.
sono i sacrifici e le esperienze positive che elevano la persona da dilettante a professionista (del bucato hihih).

ripeto, è una mia personalissima impressione, che può anche essere sbagliata!!



ci sono piu Dj, che morti in campo santo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
djsdong
djsdong
Utente registrato (1° Livello)
Utente registrato (1° Livello)


Numero di messaggi : 139
Età : 45
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : operaio magico
Mi sento: : indipendente dalle mode e dal mercato
Punti : 5186
Reputazione0

I dischi in Vinile Empty Re: I dischi in Vinile

Messaggio Da djsdong Mer 17 Feb 2010 - 11:30

SILLO ha scritto:la storia del loudness non la sapevo però ci avevo fatto caso che avevo cd originali on volumi molto diversi

e si, è una cosa molto difficile da percepire, ma è un problema serissimo. qui si parla di una elevata perdita di qualità nel senso che per pompare la musica FINO ALLA MORTE devi per forza ELIMINARE PARTI della canzone stessa... ovvero, microsecondi di voce, chitarre, basso, cassa, synth.. insomma.. tutto ciò che costituisce la canzone.

COME MAI questa loudness war??

1- ignoranza e disinformazione da parte della gente / dj / nuovi produttori.
2- facilità del superamento limiti fisici audio (senza distorsione o clip digitali) tramite LIMITER digitali (nell'analogico era impossibile).
3- le multinazionali della musica conoscono il principio della PSICO ACUSTICA, ovvero, PIU VOLUME PERCEPITO = PIU apparente BRILLANTEZZA/POTENZA DEL SUONO.
4- molti ingegneri del suono sono costretti (per campare) a sottostare a questa MODA.

e dire che probabilmente , senza la loudness war.. il vinile sarebbe (forse) morto. hahahahahahah!! l'ironia della sorte.



ci sono piu Dj, che morti in campo santo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Davide76
Davide76
VIP
VIP


Numero di messaggi : 6996
Età : 46
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13934
Reputazione321

I dischi in Vinile Empty Re: I dischi in Vinile

Messaggio Da Davide76 Mer 17 Feb 2010 - 11:40

Beh.. se aspettano di uccidere il vinile la strada la hanno moooooolto lunga sono riusciti a limitarlo sfruttando l'ingoranza della gente ma a farlo sparire credo che fin che esistera gente che qualcosa di musica ne capisce il vinile non morira Wink
djsdong
djsdong
Utente registrato (1° Livello)
Utente registrato (1° Livello)


Numero di messaggi : 139
Età : 45
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : operaio magico
Mi sento: : indipendente dalle mode e dal mercato
Punti : 5186
Reputazione0

I dischi in Vinile Empty Re: I dischi in Vinile

Messaggio Da djsdong Mer 17 Feb 2010 - 11:53

speriamo Smile, e tu ne compri ancora??? io ultimamente sto notando che riprendono a uscire molti LP, però oggi come oggi gli LP sono sempre doppi o tripli album (per tenere alta la qualità della stampa) e il prezzo è molto buono (sempre e solo acquisto online).
io attendo con ansia i mie 20 lp/mix dall UK.
in piu voglio provare a autoprodurmi 1000 copie di alcune mie canzoni.
della serie.. lato A 2 tracce di house music seria, e lato B new funk, new disco e hip hop.
in piu vorrei venderli cosi:
2 copie identiche a prezzo di 1 (per i dj HIP HOP o solo per fare evoluzioni) e in piu MP3 in omaggio.

io non sono contro la tecnologia, anche a me fa piacere l'mp3 in macchina e alle poste Wink

il CLUB ragazzi è una cosa totalmente diversa sia dalla macchina che all'andare a spedire una raccomandata alle poste. purtroppo qui in ITALIA si è persa la giusta mentalità del divertimento.
per questo motivo, tra poco me ne torno a New York, almeno li posso ritrovare dei club (sia house che HIP HOP) dove vai, ti rilassi e la musica è buona.

italiani, viaggiate!!!!!!!!!!!!!! Smile



ci sono piu Dj, che morti in campo santo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Davide76
Davide76
VIP
VIP


Numero di messaggi : 6996
Età : 46
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13934
Reputazione321

I dischi in Vinile Empty Re: I dischi in Vinile

Messaggio Da Davide76 Mer 17 Feb 2010 - 12:15

Si ogni tanto ne prendo ancora ultimamente li prndo usati sai com'e ultimamente non e un periodo tanto felice Suspect

La tua e una bella idea visto che produci musica e perche no fare un po di vinili sarebbe un'ottima idea Wink

Guarda o postato poco tempo fa un paio di articoli che parlavano dell'incremento delle vendite di vinili specialmente in america e un'articolo molto interessante se vuoi darci un'occhiata qui :

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Contenuto sponsorizzato


I dischi in Vinile Empty Re: I dischi in Vinile

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Gio 18 Ago 2022 - 22:34