VIRTUALDEEJAY - Dal 2007 un Forum di DJ
Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".

Unisciti al forum, è facile e veloce

VIRTUALDEEJAY - Dal 2007 un Forum di DJ
Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".
VIRTUALDEEJAY - Dal 2007 un Forum di DJ
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

Andare in basso
Carlo S.
Carlo S.
Admin
Admin
Numero di messaggi : 3746
Età : 60
Città e Provincia : Quartu S. Elena (CA)
Mi sento: :
Punti : 10507
Reputazione199

Il Web supera la Radio. Il Primato lo conserva la Tv Empty Il Web supera la Radio. Il Primato lo conserva la Tv

Mar 9 Apr 2013 - 21:57
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Internet rivoluziona il modo di fare informazione e supera anche la radio. È quanto emerso dal capitolo su “ Gli italiani e i media” inserito nel rapporto sulla Penisola svolto dall’Eurobarometro.

Sono gli utenti stessi a ridisegnare la classifica italiana dei media più utilizzati, che mostra ancora il primato della tv, inseguita al secondo posto da internet che rimonta sulla radio.

A chiudere la classifica, i quotidiani, letti soltanto dal 24 per cento degli italiani. Lo studio è stato presentato lo scorso 8 marzo a Roma e riporta che circa l’84 per cento degli italiani guarda la tv quotidianamente, mentre soltanto un 4 per cento guarda i programmi televisivi attraverso il web.

La radio, invece, è usata quotidianamente dal 33 per cento del campione, una quota nettamente ridimensionata dal 44 per cento del 2010.

In crescita, invece l’utilizzo dei social network, soprattutto Facebook e Twitter: un italiano su quattro dice di collegarsi almeno una volta al giorno ad uno dei social network. La tv sembra essere, dunque, l’unico mezzo a non risentire della rivoluzione digitale, per il momento.

Questo il panorama italiano emerso dal rapporto dell’Eurobarometro: uno scenario nettamente diverso dal resto dell’Ue, dove invece il 37 per cento legge i giornali quasi ogni giorno e il 53 per cento ascolta la radio.

Internet continua la sua scalata al primato. La radio perde la sua posizione, ma questo deve far riflettere e proiettare verso un futuro completamente digitale, verso la nuova faccia della radiofonia: quella delle web radio e, magari, delle “social” radio.

Articolo a cura di Francesca Demirgian [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Torna in alto
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.