VIRTUALDEEJAY - Dal 2007 un Forum di DJ
Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".
VIRTUALDEEJAY - Dal 2007 un Forum di DJ
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

Andare in basso
Carlo S.
Carlo S.
Admin
Admin
Numero di messaggi : 3746
Età : 59
Città e Provincia : Quartu S. Elena (CA)
Mi sento: :
Punti : 10409
Reputazione199

 La Revoluciòn digitale Empty La Revoluciòn digitale

il Mar 13 Set 2011 - 22:32
Premessa: Queste parole non vengono scritte con l’intento di alimentare le solite e ormai sterili polemiche -vinile vs Mp3-, quanto con quello di discutere ed analizzare costruttivamente una situazione visibile agli occhi di tutti.
Tra i tanti pro del cambiamento dei metodi di lavoro dall’analogico al digitale, molto spesso viene decantata la presunta libertà di “azione anarchica” nell’operare e nell’ intraprendere il mestiere del Dj.
Opinione abbastanza comune delle persone è quella di essersi liberati dalla “longa mano” della catena distributiva musicale, di essere più autonomi nelle scelte e nell’acquisizione dei brani.
Effettivamente oggi succede ciò che 15 anni fa era impensabile, tutti hanno accesso a tutto ciò che i portali offrono e quando non ci sono i portali ad offrire ci sono mille modi per rimediare a qualsiasi mancanza (ripping da qualsiasi fonte , p2p o semplice condivisione)
“Tutto e subito” è il motto di questo periodo storico, del resto non solo nella musica e nel nostro settore.
Il respiro creativo d’altro canto, si è ampliato all’ennesima potenza; effetti, controller,mixer e softwares vari mettono a disposizione di chi fa questo mestiere ogni agevolazione per riuscire ad agire direttamente sulla proposta musicale offerta e sul risultato delle proprie performance.
I Producers hanno la possibilità di auto prodursi e auto promuoversi direttamente e i dj possono procurarsi tracce che prima erano quasi irraggiungibili per via dei limiti del mercato convenzionale.
In altre parole, si è verificato un taglio netto della catena distributiva musicale, apparentemente si è arrivati ad un mercato“dal produttore al consumatore”.
Tutto questo in termini qualitativi se intrapreso nella giusta maniera, dovrebbe portare ad una proposta varia, autogestita, multiforme e differenziata in ogni sfaccettatura.
Effettivamente il discorso sembra sempre più avvicinarsi al concetto anarchico a cui accennavamo prima; la figura del dj viene accostata a quella dell’artista, e permettetemi di dire, quella dell’artista è anarchica “per antonomasia”.
Poi riflettendoci meglio , vediamo che dopo un periodo iniziale di disorientamento totale e di mancanza di punti di riferimento, la transizione da un metodo all’altro prende sempre più forma, cominciando a delineare quelli che sono i confini del mercato digitale. I Portali leader diventano sempre più forti, e per una label neonata diventa sempre più difficile nonché indispensabile entrare nella lista fornitori di questi giganti di settore.
La classifiche interne di questi siti stanno diventando il metodo principale di promozione della musica da club, classifiche basate sulle vendite di download delle tracks, quindi all’apparenza stilate sulla base di un dato puro ed effettivo come quello del numero dei downloads ricevuti da un pezzo. Non fosse che questo sistema sta creando una particolare e al quanto bizzarra figura nell’ambiente: “gli auto-buyer” ossia coloro che investono un tot nell’acquisto multiplo del proprio pezzo solo per poterlo far salire di posizione.
Ovviamente questo giochetto ai portali in questione non sembra dispiacere, visto l’incremento delle vendite e i maggiori guadagni che percepiscono.
Facendo un confronto con il periodo storico precedente, notiamo che il cambiamento c’è stato, è stato certamente radicale, però se andiamo poi a tirare alcune somme, ci accorgiamo che prima c’erano delle distribuzioni convenzionali a delineare e indirizzare il mercato musicale, oggi ci sono dei portali che ne hanno preso il posto.
Ciò che si è ottenuto è sicuramente l’abbattimento dei costi ed il miglioramento dei metodi di lavoro, però il sistema di distribuzione se andiamo a stringere è sempre lo stesso,ossia un manipolo di persone che decidono cosa dovrà essere venduto e un bacino d’utenza pronto a comprare ciò che gli viene proposto.
Dove è finito il discorso utopico e romantico del “fai da te” a cui accennavamo prima??
La musica va avanti,intendiamoci, la qualità alla fine emerge sempre, il talento dei produttori e Dj’s non conosce barriere per venire allo scoperto, tanto più che il digitale offre opportunità incredibili per operare e per promuovere; quando percepiamo una proposta musicale omologata a certi glichèt, quando vediamo Dj’s che senza l’autosync non sanno proprio cosa fare, o ancora peggio producers che ricorrono a questi stratagemmi per salire di classifica, sarebbe opportuno, però, porsi qualche domanda sull’effettivo innalzamento della qualità della proposta.

Angelo-Kola-Colajanni http://www.djmagitalia.com/sito/?p=992
Davide76
Davide76
VIP
VIP
Numero di messaggi : 6996
Età : 44
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13307
Reputazione321

 La Revoluciòn digitale Empty Re: La Revoluciòn digitale

il Mar 13 Set 2011 - 23:29
Ma ormai niente conta piu niente , e un bel articolo , djmag sottolinea piu spesso queste problematiche il fatto e che ormai la cosa e fuori controllo e tutto allo sbando , il dj bravo non esiste più , e vero che a molti se gli togli l'autosync o il beatmaching son freagati ma non ha importanza perche quello che non sa mixare porta 50 o 100 persone ed e tutto ok per il gestore Smile
La musica di oggi e tutta uguale identica spiccicata , talmente uguale e semplice che anche un bambino la suona Smile
Dai ragazzi guardiamo in faccia la realtà non mi direte che suonare la House (per modo di dire) di oggi e difficile Smile
Oppure andare nei siti a scaricarsi le playlist gia pronte sara mica difficile no ? Smile Smile
Poi si scrivono che la gente compera i download eeeehhh ?? chi ?? ci saranno si e no meno del 10 per cento che compera la musica in download il resto scarica tutto illegalmente e gratis Smile
Poi beh.. il discorso della classifica quello sinceramente c'e sempre stato Smile
Quello che manca oggi e il piacere di gustare la NOVITà e talmente tutto a portata di mano e free , che niente e piu novità e questo significa NOIA , i ragazzi van in disco che conoscono e sanno pezzo per pezzo che verra suonato Smile



 La Revoluciòn digitale Cattur11
matte27
matte27
Esperto GOLD 1
Esperto GOLD 1
Numero di messaggi : 2819
Età : 25
Città e Provincia : Ferrara (FE)
Attività : studente
Mi sento: : bene...per ora bene!!
Punti : 6857
Reputazione92

 La Revoluciòn digitale Empty Re: La Revoluciòn digitale

il Mer 14 Set 2011 - 10:09
eh purtroppo è tutto vero...anche se comunque qualcosa un pò ricercato magari si trova...anche se saranno novità che non diventeranno mai famose..


2x pioneer cdj-500II limited edition-hercules dj control steel-ecler mac60-audiotrak maya 44 usb-technics sl 1210 mk2-sennheinser HD 25II I-virtual dj professional full
http://www.virtualdeejay.us/matte27/
ola dj2  ola
Carlo S.
Carlo S.
Admin
Admin
Numero di messaggi : 3746
Età : 59
Città e Provincia : Quartu S. Elena (CA)
Mi sento: :
Punti : 10409
Reputazione199

 La Revoluciòn digitale Empty Re: La Revoluciòn digitale

il Mer 14 Set 2011 - 21:36
"A parer mio, il discorso del vinile risulta essere valido soprattutto a livello professionale e promozionale. Personalmente, non ho nessuna difficoltà ad accettare l'mp3,ho altro genere di file digitali. Ma rimango dell'idea che la musica da ballo dovrebbe essere ancora proposta attraverso il vinile. Il cd, seppur apparentemente perfetto, risulta essere troppo "freddo" per i suoni da disco. E lo stesso discorso vale per l'mp3. Il vinile, invece, ha una sua presenza indubbia. Lo splendore della sua copertina non può essere sorpassato da un anonimo file musicale. Penso che il vero dj, e non il ragazzino che si professa tale suonando file scaricati illegalmente, dovrebbe mantenere una certa professionalità anche attraverso gli strumenti che usa. Concludo sintetizzando il mio pensiero: vinile per dj e disco (in alternativa cd,ma solo perche sono più pratici da trasportare), mp3 per la massa (ammesso che si riesca davvero a guadagnare qualche euro).
matte27
matte27
Esperto GOLD 1
Esperto GOLD 1
Numero di messaggi : 2819
Età : 25
Città e Provincia : Ferrara (FE)
Attività : studente
Mi sento: : bene...per ora bene!!
Punti : 6857
Reputazione92

 La Revoluciòn digitale Empty Re: La Revoluciòn digitale

il Mer 14 Set 2011 - 23:19
lillicu quoto pienamente!!! la dinamica di un vinile è irriproducibile con qualunque altro formato...


2x pioneer cdj-500II limited edition-hercules dj control steel-ecler mac60-audiotrak maya 44 usb-technics sl 1210 mk2-sennheinser HD 25II I-virtual dj professional full
http://www.virtualdeejay.us/matte27/
ola dj2  ola
Carlo S.
Carlo S.
Admin
Admin
Numero di messaggi : 3746
Età : 59
Città e Provincia : Quartu S. Elena (CA)
Mi sento: :
Punti : 10409
Reputazione199

 La Revoluciòn digitale Empty Re: La Revoluciòn digitale

il Gio 15 Set 2011 - 13:11
Va be magari il mio può essere un pensiero di un vecchio nostalgico,ma parlando e sentendo pareri anche di altre persone sono arrivato ad una conclusione,chi si aspettava dal cd come unico e vero supporto musicale la vera rivoluzione alla fine è rimasto deluso,sopprattuto gli amanti dell'alta fedeltà e tutti i maniaci della perfezione sonora,infatti queste persone continuano a riprodurre la loro musica attraverso sofisticati giradischi ed, in massima parte, hanno sempre aborrito quel suono metallico e palesemente forzato del CD, certamente, più dinamico, ma per nulla caldo, pastoso ed avvolgente come quello custodito tra i solchi del vecchio vinile...
Davide76
Davide76
VIP
VIP
Numero di messaggi : 6996
Età : 44
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13307
Reputazione321

 La Revoluciòn digitale Empty Re: La Revoluciòn digitale

il Gio 15 Set 2011 - 14:07
Mio zio sono anni che ci lavora su i compatc disc , non perche e mio zio ma credetemi che ha avuto per le mani piu impianti lui che gli store Smile e tutta roba di alta fedeltà.

Dopo diversi suoi personali studi e manomissioni , e riuscito con il cd ad avere una equalizazione alla pari di un vinile , credetemi che habbiamo fatto il confronto con me presente , e veramente non abbiam riscontrato differenze , MA lo ha fatto lui e non ditemi come ha fatto perche quando glie lo chiesi mi fece "Hehehehehehe...." come per dirmi "e si mo te lo dico Smile " son segreti suoi , so che ha fatto delle manovre con dei laser e ha fatto delle tarature laser lui cambiato alcuni componenti etc.. insomma segreti suoi che non mi dira mai Smile ma ci ha lasciati a bocca spalancata Smile
Però lo ha fatto lui e si e no se mai cisaranno un paio di persone che possono fare hanno la capacità e soprattutto possono permettersi di fare certe menovre.

Per il resto il Vinile suona meglio del cd , e il cd suona molto meglio del pc parlando sempre di supporti originali.

La festicciola in casa , il bar di paese il localino semplice posso anche capirlo , ma io resto dell'idea che una discoteca un club importante deve avere dj professionali e supporti professionali particolari che di certo il pc non ha , se io fossi padrone di un club importante state certi che dj con il pc dentro alla mia discoteca non entrerebbero , perche se io metto a disposizione per il pubblico migliaia di eurozzi di impianto audio professionale , voglio altrettanto il dj professionale con il vinile o cd RIGOROSAMENTE ORIGINALE non vorrei vedere nemmeno cd masterizzati.

Io continuo ancora oggi a comperare cd originali , li compro oneline perche i negozi come potete notare stanno scomparendo , non mi interessa se io spendo soldi e gli altri no , io quello che faccio lo faccio con passione e serietà voglio il meglio (se posso) perche mi piace la qualità mi piace sentire bene e mi piace che si senta bene quello che trasmetto al pubblico e dovrebbero farlo tutti i dj professionisti questo.




 La Revoluciòn digitale Cattur11
ildons
ildons
Virtualdeejay Mod
Virtualdeejay Mod
Numero di messaggi : 852
Età : 31
Città e Provincia : Bagheria (PA)
Attività : DJ, OPERAIO
Mi sento: : Lento
Punti : 4995
Reputazione28

 La Revoluciòn digitale Empty Re: La Revoluciòn digitale

il Gio 15 Set 2011 - 15:35
Sono sicuro che il dj và pian piano a scomparire, per molti fattori, non sò se avete notato, ma il dj non è piú circondato da ragazzetti che vogliono sapere, imparare o sapere il titolo di una song, no... no no, perche ormai i ragazzetti sanno già come si fa, xk anche loro sono dj... tutti siamo dj, evviva i dj... cn un programma per l'iphone possono sapere, che canzone sto mettendo in diretta... se non si elimina il pc gli unici che resteranno sono solo chi sa suonare il vinile, io li considero musicisti a tutti gli effetti, sono loro che nei giorni buii del djing andranno avanti... io mi sto convertendo... mi sono fatto trascinare anch'io dal digitale, lo continuerò ad usare, ma in modo limitato, il mio prox acquisto sarà il cosidetto technics...


Cchiu' pilu ppi tutti, azz azz azz iu iu iu iu
Davide76
Davide76
VIP
VIP
Numero di messaggi : 6996
Età : 44
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13307
Reputazione321

 La Revoluciòn digitale Empty Re: La Revoluciòn digitale

il Gio 15 Set 2011 - 16:41
Il vinile (quello vero) non il timecode , ha fascino e bisogna saperlo usare per questo fa tiraggio di gente e curiosità.

Il pc e bamale mettici una hercules (che trovi anche nei supermercati) e la gente che vuoi che venga a vedere in console ? quello che stai facendo lo sanno fare anche loro Smile

Io lo dico spesso ragazzi imparate ad usare il vinile perche vedrete che imparerete una cosa di prestigio che col tempo sta avendo sempre piu valore , i digitali che vi dicono che il vinile e alla fine non dategli retta perche lo dicevano anche quando uscivano i primi cdj , ma invece vive e sopravvive , certamente un calo c'e stato perche il digitale e entrato con gran forza e prepotenza nelle nostre menti , ma lui ha resistito e continua a resistere , e perche no anche noi appassionati ne siamo complici della sua sopravvivenza ed io ne vado fiero a tenere alta la bandiera hahahahaha..... ola ola



 La Revoluciòn digitale Cattur11
matte27
matte27
Esperto GOLD 1
Esperto GOLD 1
Numero di messaggi : 2819
Età : 25
Città e Provincia : Ferrara (FE)
Attività : studente
Mi sento: : bene...per ora bene!!
Punti : 6857
Reputazione92

 La Revoluciòn digitale Empty Re: La Revoluciòn digitale

il Gio 15 Set 2011 - 19:08
Rispondo confermando che anche il mio prossimo acquisto mi piacerebbe che siano o 2 cdj o 2 giradisci..


2x pioneer cdj-500II limited edition-hercules dj control steel-ecler mac60-audiotrak maya 44 usb-technics sl 1210 mk2-sennheinser HD 25II I-virtual dj professional full
http://www.virtualdeejay.us/matte27/
ola dj2  ola
Davide76
Davide76
VIP
VIP
Numero di messaggi : 6996
Età : 44
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13307
Reputazione321

 La Revoluciòn digitale Empty Re: La Revoluciòn digitale

il Gio 15 Set 2011 - 21:08
ragazzi sto preparando un post nella sezione giradischi con un po di consigli vari per chi vuole intrapredere l'arte del mixing con il tradizionale giradischi , sul cosa accquistare inizialmente varie metodologie etc.. vedrete che non servono molte cose Wink

Datemi tempo di finirlo Wink



 La Revoluciòn digitale Cattur11
Carlo S.
Carlo S.
Admin
Admin
Numero di messaggi : 3746
Età : 59
Città e Provincia : Quartu S. Elena (CA)
Mi sento: :
Punti : 10409
Reputazione199

 La Revoluciòn digitale Empty Re: La Revoluciòn digitale

il Gio 15 Set 2011 - 21:18
Diciamo che sia il digitale e l'analogico potrebbero convivere senza problemi,,il punto è che c'è una parte che logicamente spinge affinchè l'analogico scompaia,vedi per motivi di marketing,vuoi perche le case produtrici di controller e software vogliono l'esclusiva del mercato,mettiamoci anche le case discografiche,tutto ciò sta bene a tutta quella categoria di pseudo dj,che con il minimo sforzo possono esercitare la proffessione anche se tecnicamente sono molto scarsi,,se mi credete mi e anche capitato da poco,spinto da un amico sono andato in una disco per bere qualcosa e sentire un po di musica,be il dj stava suonando col pc e controller,sul più bello evidentemente si deve essere impallato il pc,poi anche poco furbo da avere un cd gia pronto per gli imprevisti,insomma da qui ad avviare nuovamente il pc son passati dei minuti,,non vi dico la delusione del pubblico ed l' imbarazzo del dj.
Davide76
Davide76
VIP
VIP
Numero di messaggi : 6996
Età : 44
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13307
Reputazione321

 La Revoluciòn digitale Empty Re: La Revoluciòn digitale

il Gio 15 Set 2011 - 21:51
Che spinge c'e una gran parte di Dj che se gli togli il pc non sanno piu che fare , perche non son mai stati capaci a mixare e non lo saranno mai Smile
Io mi chiedo e mi richiedo quanta soddisfazione possano avere a mixare in quei sistemi , che gusto ci possano provare.
A detto bene ildons , le console si son svuotate lo ho notato anche io perche la gente specialmente i piu giovani sanno e han capito che nella realta con il pc davanti non conti nulla Smile
Alla fine il dj a voluto rivoluzionarsi per facilitarsi le cose e ci e riuscito in parte , ma nella realta dei fatti ha perso valore e prestigio Smile



 La Revoluciòn digitale Cattur11
Carlo S.
Carlo S.
Admin
Admin
Numero di messaggi : 3746
Età : 59
Città e Provincia : Quartu S. Elena (CA)
Mi sento: :
Punti : 10409
Reputazione199

 La Revoluciòn digitale Empty Re: La Revoluciòn digitale

il Gio 15 Set 2011 - 22:12
Rileggendo bene anche il messaggio di Ildons mi viene da dire,tempo fa chi voleva diventare dj doveva avere tanta passione e diciamo anche che ci voleva un bel botto di soldi,per i dischi e sopprattuto per una coppia di Technics,senza contare il tempo per fare pratica ed imparare la tecnica,ora invece con 4 soldi tutti possono farlo,certo bisogna anche capire che i tempi sono cambiati,prima si andava a cavallo,adesso usiamo la macchina ,domani non lo so,,,Per rispondere al pensiero di Davide,ai digital dj non gli interessa provare certe sensazioni quando mettono a tempo due dischi col sink, a loro interessa il risultato,,,infatti loro dicono che un dj vecchia scuola e sempre chinato sui piatti/cdj e perde il tempo nella messa a tempo(scusate il giro di parole),mentre loro col magico tastino in un attimo sono a posto,e sempre a detta loro possono dedicarsi ad altro,effetti,loop,ecc,ecc,,,,,ma chi se ne frega,personalmente mi piace il passaggio fra un disco e l'altro il più pulito possibile(come tanti del resto).
Davide76
Davide76
VIP
VIP
Numero di messaggi : 6996
Età : 44
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13307
Reputazione321

 La Revoluciòn digitale Empty Re: La Revoluciòn digitale

il Gio 15 Set 2011 - 22:35
Si perche loro son convinti che la gente va a ballare per sentire il loop e quel flanger o echo che ogni tanto buttano per fare scena  La Revoluciòn digitale 22983
Certo che il risultato finale e quello , ma non sono DJ ossia in gergo DISC JOCKEY , non sono neanche piggia bottoni perche adesso con il touch non fanno mancno piu quello , sono semplicemente scaricatori di playlist e amici dei gestori dei locali ove suonano si suonano per modo di dire Smile , o pr etc.. etc.. , il dj non esiste piu ragazzi son pochi e rari , fan bene a pagarli poco perche meritano quel che fanno , mi dispiace per il dj professionale QUELLO VERO che ne rimette , ma io credimi lillicu che i digitali quelli che vengono con la hercules e il pc io se fossi il gestore li farei proprio pagare per suonare Smile



 La Revoluciòn digitale Cattur11
Carlo S.
Carlo S.
Admin
Admin
Numero di messaggi : 3746
Età : 59
Città e Provincia : Quartu S. Elena (CA)
Mi sento: :
Punti : 10409
Reputazione199

 La Revoluciòn digitale Empty Re: La Revoluciòn digitale

il Gio 15 Set 2011 - 22:46
Guarda io possiedo una Hercules,e credimi che quando mi guardo allo specchio mi faccio schifo,uso il software altretanto,perchè so che non sono cosi bravo a mixare...infatti quando uso i cdj ho i giradischi allora qualche errore capita,però li ci trovo molta più soddisfazione....Uso la tecnologia solo per comodità e basta ,per il resto sono attaccato ancora alle vecchia maniera,anche se ho tantissimi limiti. spaccialex cioce maxmora p.s. Grazie per avermi riparato le emoticon.
Davide76
Davide76
VIP
VIP
Numero di messaggi : 6996
Età : 44
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13307
Reputazione321

 La Revoluciòn digitale Empty Re: La Revoluciòn digitale

il Gio 15 Set 2011 - 22:54
Ma l'errore ci sta , non conosco grandi dj che con i vinili e perche no anche con i cd , non habbiano fatto qualche errore , e umano quando e la persona che mixa certo poi se dopo son tutti errori allora non va bene Smile , col pc errori non se ne fanno ma perche , perche in realta non sei tu che mixi ma e una macchina che sta facendo tutto per te Smile
Eppure o visto ragazzi fare i cavallotti anche col pc Smile se hanno il beat appena spostato o irregolare vanno gia in crisi hehehe... Smile



 La Revoluciòn digitale Cattur11
matte27
matte27
Esperto GOLD 1
Esperto GOLD 1
Numero di messaggi : 2819
Età : 25
Città e Provincia : Ferrara (FE)
Attività : studente
Mi sento: : bene...per ora bene!!
Punti : 6857
Reputazione92

 La Revoluciòn digitale Empty Re: La Revoluciòn digitale

il Gio 15 Set 2011 - 23:08
eh i tempi son cambiati...però ormai mi capita a volte che maco la guardo più la wawefoarm su vdj...vado liscio comunque conoscendo i tempi di risposta del pc...


2x pioneer cdj-500II limited edition-hercules dj control steel-ecler mac60-audiotrak maya 44 usb-technics sl 1210 mk2-sennheinser HD 25II I-virtual dj professional full
http://www.virtualdeejay.us/matte27/
ola dj2  ola
Carlo S.
Carlo S.
Admin
Admin
Numero di messaggi : 3746
Età : 59
Città e Provincia : Quartu S. Elena (CA)
Mi sento: :
Punti : 10409
Reputazione199

 La Revoluciòn digitale Empty Re: La Revoluciòn digitale

il Gio 15 Set 2011 - 23:17
Questi controller e software vanno bene per mixare House ,Minimal, Deeep House,insomma musica col ritmo costante ,praticamente ripetitiva,,,a volte mi capita che faccio prove ed esperimenti con musica di 20/30 fa,ma senza andare molto lontano,Kool e the gang, Earth wind e fire, Kc sunshine band,insomma quella gente li,,mica ti riesce il passaggio perfetto col software,giusto rimane a tempo 4/8 battute,poi lo senti sfarfallare...
matte27
matte27
Esperto GOLD 1
Esperto GOLD 1
Numero di messaggi : 2819
Età : 25
Città e Provincia : Ferrara (FE)
Attività : studente
Mi sento: : bene...per ora bene!!
Punti : 6857
Reputazione92

 La Revoluciòn digitale Empty Re: La Revoluciòn digitale

il Ven 16 Set 2011 - 10:15
in automatico no....fatica molto già con la dance anni 90 che è quasi regolare...se uno deve suonare gli anni 80 non ce la fa in automatico...


2x pioneer cdj-500II limited edition-hercules dj control steel-ecler mac60-audiotrak maya 44 usb-technics sl 1210 mk2-sennheinser HD 25II I-virtual dj professional full
http://www.virtualdeejay.us/matte27/
ola dj2  ola
Davide76
Davide76
VIP
VIP
Numero di messaggi : 6996
Età : 44
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13307
Reputazione321

 La Revoluciòn digitale Empty Re: La Revoluciòn digitale

il Ven 16 Set 2011 - 10:22
Infatti gli anni 90 e in giu pochi la suonano , perche non la reggono Smile

Se andiamo giu negli anni 80 , fatichi a mixarla anche con i cdj il funky poi peggio che peggio , per preparare un set alla menopeggio con i cdj io che ho pratica ci ho messo una settimana Smile



 La Revoluciòn digitale Cattur11
Contenuto sponsorizzato

 La Revoluciòn digitale Empty Re: La Revoluciòn digitale

Torna in alto
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.