VIRTUALDEEJAY - Dal 2007 un Forum di DJ
Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".

Unisciti al forum, è facile e veloce

VIRTUALDEEJAY - Dal 2007 un Forum di DJ
Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".
VIRTUALDEEJAY - Dal 2007 un Forum di DJ
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Andare in basso
Carlo S.
Carlo S.
Admin
Admin
Numero di messaggi : 3746
Età : 60
Città e Provincia : Quartu S. Elena (CA)
Mi sento: :
Punti : 10546
Reputazione199

David Mancuso Empty David Mancuso

Dom 27 Mar 2011 - 22:15
Ci fu un club non come gli altri, un club che avrebbe scombussolato tutto. Situato all'angolo di Broadway e di Bleecker Street nel quartiere di Chelsea, a New York, il "Loft". Aprì i battenti nel 1971.

In realtà non era un club, ma un vero loft, un appartamento nel quale viveva il dj ed organizzatore David Mancuso.

"Siamo tutti dei Loft Babies". Lo spirito del Loft è quello di azzerare ciò che siamo nella vita quotidiana.

La musica e conseguentemente il ballo, come momento di democazia totale.

Quindi il Loft professò di essere ciò che siamo senza limiti di colore, orientamento sessuale o "classe sociale" grazie alla Musica. Con il fiorente mercato e commercializzazione delle "discoteche" oggi potrebbe sembrare scontato, ma fu forse questa la vera innovazione del Loft. Il ballo, all'apparenza attività frivola, ha una forte carica politica. La favolosa storia della House music inizia così, con duecento fedeli riuniti ogni week-end al Loft.

Per entrare occorreva avere la Card e non era molto facile ottenerla. Bisognava conoscere e amare la musica follemente quanto Mancuso.

Blacks, latinos e bianchi tutti insieme che ballavano sul suono del miglior sound-system della città. Per la prima volta, un locale notturno possedeva un suono cupo assiato su dei bassi così assordanti che rendeva pazzi tutti i Loft Babies.

Scappando alle autorità dicendo di queste feste che erano private, Mancuso non poteva quindi vendere alcol.

Ma per Mancuso, il fatto di non essere veramente un club gli permetteva di chiudere quando gli pareva. E quindi i parties duravano delle ventine d'ore ed era "in" arrivare al locale il più tardi possibile. Non prima delle 6 in ogni caso. David Mancuso fu il primo ed ultimo dj culto.

Proseguirà l'avventura del Loft, da appartamenti ad appartamenti, di Loft in Loft. E connobbe innumerevoli difficoltà con le autorità. In 1979, grazie ai suoi calzini, si salva di un processo... Infatti, accusato di organizzare serate a scopo di lucro (un motivo come un altro di chiudere questo luogo per gay), è il suo amico Mel Cheren che apportò la testimonianza salvatrice: "Vostra Eccellenza, come volete che un uomo che, senza fare attenzione, mette ogni mattina calzini diversi l'uno dall'altro possa avere un minimo senso di business ???!!". Mancuso, puritano! Ed è ancora tutt'ora dj con le sue tre particolarietà: il suono è volutamente basso, non mixa (si accontenta solo di mettere i dischi uno dopo l'altro) e non cerca di fare il furbo programmando dischi sconosciuti. Le uniche cose che lo interessano, sono la qualità della musica e l'intelligenza nel programmarla. L'ambiente non la tecnica! In effetti, ne ha piene le scatole dei dj tecnicamente bravi e di questa ossessione moderna di mixare in tempo i dischi. Lui stesso s'è tolto il mixer: Solo due piatti, come ai vecchi tempi! Dicevi già nel 1983 !!!!

Davide76
Davide76
VIP
VIP
Numero di messaggi : 6996
Età : 45
Città e Provincia : Chioggia (VE)
Attività : libero professionista
Mi sento: : Un deltaplano :)
Punti : 13444
Reputazione321

David Mancuso Empty Re: David Mancuso

Dom 27 Mar 2011 - 22:44
Ehhh... questo e un grande , osservare con quanta cura si e tarato i 1200 , e con quanta cura si e tarato l'impianto audio , cerca di sfruttare la qualita al massimo , ed il mixer lo ha tolto perche il miglior mixer da dj che possa esistere in circolazione non arriverà mai alla qualita audio di un buon prefinale Smile

Alla fine tutti i torti mica li ha , il dj deve far ballare e per far ballare serve la musica , ma la musica per far ballare deve dare emozioni che solo con un impianto ad hok riesci ad avere , e se l'impianto e ad hok credetemi che non c'e bisogno di riempirsi di birra e droga per ballare.








[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Torna in alto
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.