VIRTUALDEEJAY - Da 11 anni un Forum di DJ
Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".

Condividi
Andare in basso
avatar
MAX TESTA
Assodeejay
Assodeejay
Sei un DJ ?
Numero di messaggi : 9632
Età : 47
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : VICE PRESIDENTE ASSODEEJAY
Mi sento: : fine come la carta vetrata !!!
Punti : 18977
Reputazione126

E' consigliabile avviare una rivendita di prodotti per DJ?

il Ven 11 Gen 2013 - 19:27


Ci giunge una domanda molto interessante e diamo pubblicazione della risposta del nostro Vice Presidente Gabriele Chinaglia al quale abbiamo girato il quesito e che ringraziamo per l'attenta analisi del mercato attuale e in prospettiva.

Motivo: Info Generali
Richiesta: Buon giorno, mi presento, mi chiamo William C. e sono un ragazzo di Torino con la passione per la musica, il djing e l'elettronica. Ho intenzione di avviare un'attività di rivendita di articoli per dj ma prima ho necessità di recuperare alcune informazioni. A questo fine Vi chiedo se per caso nel 2012 avete pubblicato o siete a conoscenza di ricerche di mercato in questo settore che possano aiutarmi a comprendere meglio la domanda corrente e magari una previsione per il 2013. Nell'attesa di un Vostro cortese riscontro Vi porgo i più Cordiali saluti William C.


La risposta del Vice Presidente Gabriele Chinaglia:

Ciao Wiliam, leggo la tua mail di richiesta inoltratami dalla segreteria della Associazione.

Sono in grado di darti delle informazioni, spero utili, in quanto fino allo scorso anno ho lavorato per lungo periodo quale Product Manager nel il settore prodotti per dj presso il distributore italiano ed importatore di alcuni importantissimi marchi che non cito per motivi di privacy, ma che sono tra i più importanti del settore. Se vai su internet e fai una piccola ricerca trovi ancora vari mei interventi su forum o notizie sui prodotti. quini proprio in virtù della mia esperienza mi permetto di esprimere il mio parere sullo stato attuale del settore.

Prima di tutto bisogna dire che il mercato dei prodotti per dj negli ultimi 5 anni è profondamente cambiato sia nei numeri che nella tipologia dei prodotti venduti ed infine anche nel numero di rivenditori o negozi operanti nel settore. Questo radicale cambiamento è stato legato al passaggio dalla tecnologia analogica (vinile) alla tecnologia digitale (mp3)

In termini generali possiamo affermare che il calo del fatturato complessivo del settore nel periodo 2007-2012 è stato all’incirca pari al 50-55%. Il numero dei rivenditori è drasticamente calato in relazione al fatto che molti di loro, specializzati nel settore dj, avevano un buon fatturato nella rivendita di musica su il vinile o su cd ma queste vendite oggi si sono di fatto quasi azzerate. Se potevamo dire che nel 2007 vi erano all’incirca 120-150 negozi operanti del settore oggi il numero complessivo non arriva a 20.

Inoltre poiché il valore di ciascuna vendita di apparecchiature è scesa notevolmente ( un controller o un software costa meno di un giradischi o mixer ) i negozianti che continuano ad operare nel settore lo fanno solo perché fortemente specializzati, ampliando la zona territoriale in cui operano, con grande disponibilità a magazzino di prodotti in pronta consegna o perché trattano i prodotti per dj assieme ad altri settori merceologici ( strumenti musicali o audio professionale)

Per concludere quindi posso affermare che chi voglia intraprendere questa attività sarebbe opportuno che tenga in considerazione questi fatti:

il guadagno dato dalla vendita di ogni singola apparecchiatura è basso e strettamente correlato ai prezzi ( talvolta veramente bassi ) visibili su internet
Il mercato non è in fase di espansione, anzi in decisa fase di contrazione
Esistono realità molto ben consolidate, 5 in Italia ed un decina in Europa, molto concorrenziali come prezzi ed offerta di prodotti
Può affermarsi chi riesce a crearsi un parco clienti a livello nazionale ( locale non basta più)
Probabilmente un buon consiglio può essere quello di andare a ricercare delle formule da offrire ai clienti che tengano conto della relativa poca disponibilità di denaro per gli acquisti quali noleggi, o rientro dell’usato o altro ancora dando in più un buon servizio anche nella fase di post vendita.

Spero di essere stato sufficientemente chiaro e di aiuto per la tua ricerca, e comunque spero di vederti iscritto alla nostra associazione che ritengo sia la più seria e professionale del settore.

Gabriele Chinaglia

Fonte: www.assodeejay.it


La vita non si misura dai respiri che facciamo ma dai momenti che ci tolgono il respiro

Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum