VIRTUALDEEJAY - Da 11 anni un Forum di DJ
Usa un'email VALIDA per convalidare la registrazione

Il forum è gratuito e la definizione "conto" significa "account" (iscrizione)

Se sei già registrato puoi entrare cliccando "ACCEDI" e ricorda di personalizzare il tuo profilo cliccando su "PROFILO".

Condividi
Andare in basso
MAX TESTA
MAX TESTA
Assodeejay
Assodeejay
Sei un DJ ?
Numero di messaggi : 9641
Età : 48
Città e Provincia : Parma (PR)
Attività : VICE PRESIDENTE ASSODEEJAY
Mi sento: : fine come la carta vetrata !!!
Punti : 19104
Reputazione126

La Normalizzazione di un file audio

il Gio 4 Ott 2007 - 19:05
La normalizzazione serve per incrementare o diminuire il livello del brano nel suo insieme in modo che i suoi picchi massimi di volume assumano il livello indicato.

Per esempio, se i punti di massima intensità del brano sono a -3 dB (quindi, abbastanza sotto lo 0 che dovrebbe rappresentare il massimo prima della distorsione), normalizzare a 0 dB significa aumentare di livello l'intero brano in modo che questi picchi raggiungano i 0 dB.

Questa è la tipica normalizzazione dei picchi.

C'è anche la normalizzazione RMS (che tiene conto non dei picchi ma del livello medio effettivo del brano).

I CD AUDIO, che hanno buone possibilità di dinamica (varie sfumature d'intensità, dal pianissimo al fortissimo), sono registrati di solito in modo che i punti massimi di volume siano a 0 dB.

Normalizzare le proprie registrazioni in WAV può essere utile per adeguarle al livello medio di un cd nel caso siano troppo basse (perchè ci si era tenuti cauti nel livello durante la registrazione) ma occorre tenere conto di una cosa importante:

la normalizzazione di questo tipo altera la dinamica originale, cioè i rapporti reciproci tra i suoni deboli e quelli forti.

Nonostante vengano elevati tutti i livelli della stessa quantità, il rapporto tra 2 livelli cambia (piccolo esempio matematico:
2/5= 0,4 ma (2+1)/(5+1)=0,5...

Il risultato è che i suoni più deboli, dopo una brusca normalizzazione, suonano molto più forti e quelli che erano già forti suonano solo un pò più forti...alterando i rapporti di dinamica che erano stati previsti da chi ha registrato originariamente la musica e facendo perdere profondità alla resa sonora.

Alcuni tipi di musica, di solito già poveri di dinamica (rock, metal etc.) in quanto le escursioni tra minimo e massimo volume non sono quasi mai molto consistenti, sono più "normalizzabili" senza problemi, mentre generi in cui ci possono essere grandi escursioni di dinamica (classica o comunque musica con passaggi che vanno dai pianissimi ai fortissimi) sono più problematici.

Inoltre occorre considerare che se si normalizza un grande file wav che contiene molti brani (non ancora divisi) ci possono comunque essere, anche in generi con poca dinamica, delle consistenti differenze, in questo caso tra un brano e l'altro e non tra diversi punti dello stesso brano.

Una normalizzazione leggera quindi può servire e in effetti si usa (allo scopo di innalzare il livello del brano) ma sarebbe meglio far in modo di non doverne avere bisogno (registrando quindi sin dall'inizio con un buon livello) o quantomeno di non averne troppo bisogno e ricordarsi comunque che la dinamica viene un pò appiattita.

Normalizzare con WaveLab


a) selezionare l'area da normalizzare

b) menu precess->normalize... Si apre la finestrella delle impostazioni

c) premendo get peak level la parte selezionata del file verrà analizzata alla ricerca del picco massimo di livello, per valutare meglio

d) impostando il livello massimo che dovrà assumere questo picco nell'apposita casella ( in scala in dB con 0 come massimo oppure in scala percentuale con 100% come massimo (pari a 0 dB)) e applicando, i livelli verranno innalzati (o abbassati) in proporzione.




n.b.: i dB sono una scala logaritmica, non lineare: 100% corrisponde a 0 dB, 90% a -0.915, 50% a -6.021, 20% a -13.979 etc.

Normalizzare con Cool Edit


a) selezionare l'area da normalizzare

b) dal menu analyze->statistics... si ottiene la misura del picco massimo di livello, in dB

c) menu effects->amplitude->normalize... Si apre la finestrella delle impostazioni in cui impostare il valore, o in dB o in percentuale



Per cambiare la dinamica di un brano e comprimerla (come si usa spesso nei cd di musica rock) sono disponibili, in Cool Edit e WaveLab, vari tipi di effetti specifici (compressori, hard limiter etc.)

Un'ottima utility che permette di normalizzare il volume degli MP3 utile x le compilations direttamente da MP3 provenienti da vari cd è mp3gain.

https://www.virtualdeejay.net/modifica-mp3-editors-f69/mp3gain-t268.htm
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum